Salernitana, i dubbi sono tutti a destra

Scritto da , 5 dicembre 2012

 Questa volta Perrone non cambia. In attesa della rifinitura di questa mattina e della pretattica dialettica nella conferenza prepartita, il tecnico della Salernitana sembra avere le idee chiare. Grazie anche al tempo e all’avversario. Capo pesante, avversario insidioso consigliano di giocare con un modulo compatto, con le linee strette. Per questo motivo contro il Martina, domani sera, la squadra granata scenderà in campo con il 3-5-2. Il vero problema è la scelta degli interpreti. In attacco, in effetti, non ci sono dubbi. Spazio a Ginestra e Guazzo. Gustavo partirà dalla panchina. Su un campo pesante potrebbe soffrire a giocare 90 minuti. Meglio a gara in corso, come successo sabato scorso a Poggibonsi. Il dubbio è sul versante destro del campo. Rientrerà Montervino, risparmiato sabato scorso. Ma dove giocherà il capitano? Potrebbe prendere il posto di Lanni, giocando così da esterno destro, oppure quello di Zampa, tornando a giocare nel ruolo forse, in questo momento, a lui più congeniale.?Senza dimenticare che oltre Zampa è in lizza per la maglia di interno destro anche Capua. Sicuri naturalmente di un posto Perpetuini e Mancini. In difesa il terzetto centrale sarà composto da Tuia, Rinaldi e Molinari, mentre a sinistra Piva sembra essere nettamente in vantaggio rispetto a Cristiano Rossi. E non solo per il campo pesante. Nonostante non sia al top della condizione, sarà al massimo al 60, 70%, l’ultimo arrivato in casa granata nelle due gare giocate ha dimostrato di essere affidabile. Infine, il match in trasferta contro il Gavorrano, potrebbe essere ancicipato a sabato 15. La domenica è infatti in programma la sfida Carrarese-Nocerina.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->