Salernitana, ecco il tridente

Scritto da , 19 dicembre 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino SALERNO. Potrebbe esserci una gustosa novità nell’undici di partenza della Salernitana di domenica prossima. Contro il Messina infatti Leonardo Menichini sta pensando di aggiungere una pedina offensiva nel suo scacchiere tattico, Ettore Mendicino (nella foto). L’attaccante romano infatti potrebbe essere inserito, dopo diverse settimane, di nuovo in campo dal primo minuto dal tecnico di Ponsacco senza però con questo lasciare fuori i due brasiliani Calil e Gabionetta. Insomma, Menichini sta preparando un affilatissimo tridente per infilzare il Messina di Grassadonia. A fare posto all’ex laziale potrebbe essere Bovo, nel caso Menichini decida di confermare la difesa a tre, oppure proprio uno tra Bianchi e Tuia nel caso il trainer decida di tornare al 4-3-1-2. Un bel dubbio che il tecnico toscano sta ponderando e che probabilmente scioglierà nell’immediata vigilia della sfida con i peloritani. Per il resto, contro i giallorossi, si va verso la conferma di buona parte dell’undici uscito sconfitto al Puttilli di Barletta. Davanti a Gori sono certi di una maglia Colombo, Lanzaro e Franco, con Tuia e Bianchi che potrebbero ritrovarsi in campo oppure, solo uno dei due, in panchina. A centrocampo sembrano inamovibili sia Pestrin che Favasuli, anche se quest’ultimo ha denotato segni di stanchezza. In preallarme, oltre a Bovo anch’egli in ombra a Barletta, anche Giandonato mentre Volpe, da tempo ai margini, sembra tagliato fuori dalla corsa ad una maglia da titolare. Tutto in pratica ruota attorno al pacchetto offensivo. Se Menichini optasse per il tridente, Sarebbe Calil a partire leggermente più dietro, con Gabionetta defilato sulla fascia nel ruolo di seconda punta e con Mendicino in quello di ariete centrale. Ieri la squadra, allo stadio Arechi, ha svolto le prove generali in vista di domenica disputando una partitella in famiglia. Oggi è presvista una seduta d’allenamento al Volpe mentre domani ci sarà la classica rifinitura. In pratica le ultime possibilità per Menichini di testare il gruppo e la condizione dei singoli in vista della delicata sfida con il Messina. Un match che ancora una volta sarà accompagnato da una bella cornice di pubblico. Va a gonfie vele l’iniziativa Tutti Uniti all’Arechi con circa un migliaio di richieste, mentre la prevendita è nella norma. Se al quadro aggiungiamo che da Messina dovrebbero arrivare un centinaio di tifosi, la previsione è che domenica all’Arechi si sfioreranno ancora una volta le diecimila presenze. E scusate se è poco…

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->