Salernitana, è l’ora delle decisioni

Scritto da , 15 giugno 2015

di Marco De Martino

SALERNO. Finalmente ci siamo. Dopo le solite giornate di spasmodica attesa, la settimana appena cominciata dovrebbe riservare i primi annunci ufficiali da parte della Salernitana. A cominciare da quello riguardante l’allenatore. Dopo gli intoppi extracalcistici che hanno frenato patron Lotito, dovrebbe dunque partire la programmazione societaria in vista del prossimo campionato di serie B. Anche perché le altre società cadette hanno praticamente già sistemato le rispettive panchine e stanno cominciando ad effettuare i primi ingaggi. Per quanto concerne la Salernitana, la situazione è praticamente questa. E’ ormai deciso che Leonardo Menichini non sarà più l’allenatore della Salernitana. Il tecnico è tranquillo con la propria famiglia perché dalla sua ha la famigerata clausola che gli garantisce il coltello dalla parte del manico. Lui stesso sa bene che il rapporto di collaborazione non potrà continuare, ma grazie al rinnovo automatico scaturito dopo la promozione in serie B è deciso a strappare quantomeno una buonuscita dalla società di Lotito e Mezzaroma. Nella peggiore delle ipotesi, ovvero se le parti non dovessero trovare un accordo che accontenti tutti, Menichini verrà esonerato continuando a percepire lo stipendio e la Salernitana ingaggerà comunque un altro allenatore. Nelle ultime ore il nome di Simone Inzaghi sembra aver sopravanzato quello degli altri pretendenti. Lex bomber di Piacenza e Lazio domani sarà impegnato nella finalissima del campionato Primavera alla guida della sua Lazio contro il Torino. Dopo questo match se ne saprà di più. Restano comunque in attesa di un segnale, di un contatto, di una telefonata, anche i vari Breda, Torrente, Di Carlo, Toscano, Marcolin, Gautieri e De Zerbi. Nel frattempo va avanti anche se a fari spenti ed a piccoli passi, il mercato granata. Fabiani ha fatto passi importanti per ingaggiare in prestito dall’Atalanta il bomber inseguito da un anno, ovvero Matteo Ardemagni. L’arrivo dell’ex attaccante di Modena, Chievo e Perugia non esclude quello di Vantaggiato, altro pallino del diesse granata. Restano in caldo anche le piste che portano a Eusepi, Çani, Sforzini e Coda, mentre per Mazzeo sembra tutto fatto. Intanto bisognerà anche a ratificare i primi rinnovi. Quelli di Franco, Tuia e Gori sono praticamente fatti, mentre sono in valutazione quelli di Pestrin, Favasuli e Bovo. Ad ogni modo prima bisognerà scegliere l’allenatore. E la sensazione è che questa sia la settimana decisiva.

Consiglia