Salernitana, è duello tra Perrulli e Gabionetta

Scritto da , 19 febbraio 2015
di Marco De Martino
SALERNO. Ormai è una consuetudine con cui convivere. Ancora una volta in questa stagione, la Salernitana dovrà far fronte all’emergenza in vista di una sfida delicatissima, quella con il sorprendente Foggia del tecnico emergente Roberto De Zerbi, in programma domani sera all’Arechi. Mister Menichini infatti dovrà fare a meno di due perni del calibro di Maikol Negro e Manolo Pestrin. Ulteriori indagini strumentali a cui si è sottoposto l’attaccante hanno evidenziato un’elongazione a carico del flessore della coscia destra. Il capitano ha invece lavorato a parte in compagnia dell’infortunato di lungo corso Bianchi (fisioterapia invece per l’altro indisponibile Pezzella). Entrambi dunque salteranno la sfida con il Foggia e probabilmente anche quella contro il Savoia. Lo staff sanitario lavorerà per rimetterli in sesto per il big match dell’8 marzo contro il Benevento. Intanto c’è all’orizzonte la delicata gara contro l’esuberante Foggia. Partendo dal presupposto essenziale che Menichini confermerà il modulo con cui la squadra si sta esprimendo al meglio nell’ultimo periodo, ovvero il 4-3-3, per la sua sostituzione di Pestrin appare scontato l’impiego di Bovo nel ruolo di mezzala destra, con Moro accentrato nel ruolo del capitano di regista davanti alla difesa e con la conferma di Favasuli nella posizione di mezzala sinistra. Per quanto riguarda invece il rimpiazzo di Negro, la corsa è tra Gabionetta e Perrulli. Il favorito in questo momento sembra essere il brasiliano, anche sulla scorta della sostituzione avvenuta sabato scorso a Melfi proprio tra di lui e Negro. Le prestazioni incolori dell’ex Cluj e la grande affidabilità dell’ex Lupa Roma però potrebbero sovvertire le gerarchie. Molto dipenderà da come Menichini intenderà affrontare inizialmente la sfida con i satanelli: se vorrà subito imprimere un ritmo elevato all’incontro verrà scelto Gabionetta, se invece preferirà gestire più razionalmente le fasi iniziali del match opterà per Perrulli. Nel frattempo scalpita Ettore Mendicino. Dopo aver chiesto, proprio nell’intervista rilasciata in esclusiva al nostro quotidiano nell’edizione di ieri, maggiore continuità per ritrovare il feeling con il gol smarrito da più di cinque mesi, per l’ariete lombardo si avvicina l’ennesima panchina. Per quanto concerne il resto dell’undici anti-Foggia, Menichini confermerà il pacchetto arretrato composto da Colombo, Lanzaro, Trevisan e Bocchetti che nelle ultime uscite gli ha dato ampie garanzie. In avanti invece sono certi di una maglia Calil e Nalini (nonostante per quest’ultimo ci sia stato qualche problemino fisico anche per lui ieri). Nel frattempo ieri pomeriggio la squadra ha svolto la seduta di allenamento quotidiana al Volpe, in cui i granata si sono esercitati molto sulle palle inattive.  Questo pomeriggio ci sarà invece la seduta di rifinitura, fissata sempre presso il Centro Sportivo di via Allende con inizio alle ore 15.
Consiglia