Salernitana, è bagarre allenatore: in corsa Torrente, Inzaghi e Toscano

Scritto da , 21 giugno 2015

di Marco De Martino

SALERNO. Lo scontato addio di Leonardo Menichini è stato il primo passo ufficiale della società granata per la costruzione della Salernitana futura. Il tecnico toscano è stato esonerato: dunque nessuna buonuscita, resta a libro paga in attesa che un altro club, magari a campionato in corso, lo chiami e sgravi le casse sociali granata del suo ingaggio. L’addio di Menichini ha dato il la al frenetico giro di consultazioni durato per tutta la giornata di ieri. Dopo essersi confrontati su programmi ed obiettivi futuri, Fabiani e Lotito hanno valutato diversi profili e stanno per puntare sull’uomo che guiderà la Salernitana a partire dal prossimo 12 luglio, giorno della partenza per il ritiro di Cascia. La corsa sembra essersi ristretta a tre pretendenti: il favorito Vincenzo Torrente sembra essere stato raggiunto, nelle preferenze della società granata, da Mimmo Toscano e da Simone Inzaghi. Torrente, ancora nella sua città adottiva Genova, rimane in attesa della convocazione da parte di Lotito e Mezzaroma. Una convocazione che, però tarda ad arrivare, perché in cima alla lista delle preferenze di Fabiani ci sarebbe Mimmo Toscano. L’ormai ex allenatore del Novara (che domani ufficializzerà l’accordo con Marco Baroni) è in attesa di una chiamata dalla Salernitana. Ha già detto no ad un’offerta del Benevento, anche perché non intende allenare ancora in Lega Pro dopo l’ennesima vittoria di un campionato di terza serie ottenuta lo scorso anno. La sua ex squadra, la Ternana, farebbe carte false per riaverlo con sè, ma Toscano ha congelato tutto perché sta aspettando la Salernitana. Sedotto ed abbandonato un anno fa dal club granata, che dopo averlo incontrato scelse Mario Somma, spera di approdare sulla panchina dell’Arechi con dodici mesi di ritardo. Nel frattempo però Lotito continua a pensare a Simone Inzaghi. Il giovane trainer emiliano è reduce dal matrimonio di Abate e solo oggi sarà di nuovo operativo. E proprio tra oggi e domani Inzaghino potrebbe essere convocato a villa San Sebastiano per discutere di un suo approdo a Salerno. Insomma, tutti gli scenari sono possibili. Anche che alla fine venga fuori il classico nome a sorpresa (come accaduto con Sanderra). Qualche voce ieri pomeriggio ha accostato Rino Gattuso alla Salernitana, che sarebbe stato consigliato da Galliani all’amico Lotito. Da non accantonare nemmeno le piste che portano ai vari Di Carlo, Breda, Gautieri, Camplone e Marcolin, allenatori ancora sul mercato. Quella di oggi, al massimo quella di domani, potrebbe essere la giornata giusta per l’annuncio del nuovo allenatore della Salernitana. O almeno si spera, visto che il tempo passa inesorabile…

Consiglia