Salernitana, dopo Moro e Tagliavacche in arrivo Ciancio e Torregrossa

Scritto da , 14 gennaio 2015

di Marco De Martino

 SALERNO. Arriva il terzo rinforzo per Menichini. Dopo Perrulli e Bocchetti, ieri è toccato a Davide Moro diventare un calciatore della Salernitana. Dopo aver incassato i rifiuti di Barletta, Catanzaro e Lecce rispettivamente per De Rose, Vacca e Sacilotto, Fabiani ha deciso di rompere gli indugi ingaggiando l’esperto centrocampista dell’Empoli. Moro, che ha appena compiuto 33 anni, arriva a titolo definitivo dalla società toscana firmando un contratto che lo legherà alla Salernitana fino al 30 giugno 2017. Un rinforzo di grande esperienza per Menichini, visto che il mediano classe 1982 vanta oltre 300 tra serie A e B. Dopo aver trascorso una vita con la maglia dell’Empoli (tranne tre brevi esperienze al Varese, alla Sangiovannese ed al Livorno), Moro ha quindi deciso di tuffarsi in una nuova avventura professionale difficile ma stuzzicante che potrebbe cominciare immediatamente. Menichini infatti potrebbe decidere di mandarlo in campo fin dal prossimo impegno, contro il Martina all’Arechi. Il centrocampista nativo di Taranto infatti si è allenato con l’Empoli totalizzando in questa stagione in massima serie anche 4 presenze. Ieri Moro non si è allenato con i suoi nuovi compagni di squadra perché impegnato ad Empoli nell’organizzazione del suo trasferimento a Salerno ma potrebbe comunque rimpiazzare domenica prossima Pestrin, ancora fermo ai box per l’infortunio al ginocchio. Moro nasce interno ma può ricoprire alla perfezione il ruolo di regista davanti alla difesa. Insomma un elemento polivalente e duttile che potrà dare un grosso contribuito alla causa granata. Il centrocampo della Salernitana però potrebbe perdere un altro elemento. Dopo le partenze di Castiglia e Volpe infatti potrebbe a breve concretizzarsi quella di Giandonato. Il centrocampista scuola Juve e di proprietà del Parma ha chiesto di essere ceduto dal momento che, nonostante l’emergenza a centrocampo, non ha trovato spazio in squadra e ritiene di non essere al centro del progetto di Menichini. Così per lui potrebbe concretizzarsi a breve un rientro a Parma, con la società ducale che poi provvederà a sistemarlo in un’altra società che gli garantisca un maggiore minutaggio.  A lasciare Salerno, oltre a Giandonato, potrebbero essere non solo Mounard e Ginestra ma anche Mendicino e Gabionetta. Soprattutto se dovessero concretizzarsi gli ingaggi di un esterno destro, di un altro centrocampista e magari di un grande attaccante. Per quanto riguarda il primo ruolo nelle ultime ore è spuntato il difensore del Cosenza Ciancio, che si è distinto in positivo proprio nell’ultima sfida contro i granata. Per quello di centrocampista potrebbe essere tesserato a breve il giovane Tagliavacche. Scuola Genoa ed ex Lupa Roma, Tagliavacche è un classe 1995 di buone qualità. Ieri si è allenato con il gruppo ed a breve potrebbe giungere l’accordo. Per il ruolo di attaccante invece, oltre ai soliti Donnarumma, Cani e Rozzi, ieri c’è stato un sondaggio del club granata per il centravanti del Crotone, ma di proprietà della Fiorentina, Leo Beleck. Classe 1993, di nazionalità camerunense, Beleck è un attaccante possente ma dotato di una discreta velocità che, nonostante la giovane età, vanta già esperienze in Belgio (Mons), Inghilterra (Watford) e Grecia (Panthrakikos ed Aek Atene). Sembra essere molto più concreto l’interesse di Fabiani per un altro crotonese, ovvero il centravanti classe ‘92 Torregrossa, 4 gol in B quest’anno e 13 nella scorsa stagione a Lumezzane in Prima Divisione. Sempre un attaccante, l’ex perugino Sprocati, potrebbe giungere in granata da Crotone via Parma.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->