Salernitana, «De Luca chiese aiuto a Rainone»

Scritto da , 12 giugno 2014

di Andrea Pellegrino

A sorpresa Giovanni Citarella nel suo interrogatorio nell’ambito dell’inchiesta “Due Torri” tira in ballo Rainone e De Luca. Niente di penalmente rilevante a quanto pare ma l’ex patron della Nocerina calcio, finito agli arresti per gli appalti pubblici truccati in Provincia, descrive episodi e fatti che riguardano Salerno ed il Crescent, ed in particolare il collegamento tra De Luca ed il gruppo Rcm. L’interrogatorio (secondo quanto pubblicato dal blog di Angela Cappetta) è del 7 settembre 2012, reso ai pm Rosa Volpe e Guglielmo Valenti. Quest’ultimo, in particolare è uno dei pm che segue il caso Crescent che ha portato già a trentuno avvisi di conclusioni indagine, compreso per il sindaco Vincenzo De Luca. Giovanni Citarella parla dell’ultima partita del campionato 2011 -2012, quella tra Verona e Salernitana. In questa circostanza pare che Vincenzo De Luca si sia rivolto al gruppo Rcm dei fratelli Rainone per una sponsorizzazione. «All’epoca – dice Citarella – Lombardi (l’allora presidente della squadra, ndr) si era un po’ tirato indietro dalla situazione e quella partita era importante perché era in ballo la serie B”. Ed il sindaco che fa? Prosegue Citarella: «Chiama il gruppo Rcm, gli fa fare una fattura dalla Salernitana di 15 o 25 mila euro, proprio a fine campionato, ottiene questi soldi e con quei soldi la Salernitana va a fare la partita, paga l’aereo, le spese dell’albergo e tutto». Un po’ come è accaduto a Pagani, racconta Citarella: «Il sindaco di Pagani pensa di fare una cosa, diciamo che è nella regolarità, quella di poter chiamare l’imprenditore e dirgli di fare lo sponsor per la Paganese. Io invece a Nocera devo pagare pure 15 mila euro l’anno di fitto del campo». Ma perché De Luca avrebbe chiesto soldi alla Rcm? Domanda il pm Valenti. «Fanno i lavori, fanno cose – dice Citarella – non è che ci vuole la…». E sulle presunte “collaborazioni” con i Rainone, De Luca nell’interrogatorio reso al pm Valenti – nell’ambito dell’inchiesta Crescent il 17 maggio 2013, ammette che un contatto c’è stato per una “sponsorizzazione” alla Salernitana all’epoca di Lombardi ma di non ricordare bene la vicenda: «Con i due Rainone (aggiudicatari dell’appalto per la costruzione del Crescent, ndr) – dice De Luca – ho un rapporto di semplice conoscenza. Non ricordo se mi sono rivolto ai medesimi per avere un rapporto di collaborazione con la Salernitana Calcio quando la gestione era di Lombardi però ricordo di aver fatto appello ai diversi imprenditori». Ma la fattura emessa dalla salernitana parla di 24 mila euro per prestazioni di promozione pubblicitaria.

Consiglia