Salernitana, Cristea in rampa di lancio

Scritto da , 25 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Emergenza in difesa, abbondanza in attacco. La battaglia di Catanzaro ha mietuto due vittime, Lanzaro e Franco ieri squalificati dal giudice sportivo, ma ha anche portato alla ribalta Andrei Cristea. Il rumeno, dopo l’exploit del Ceravolo in cui, nel giro di poco più di mezz’ora, ha firmato l’assist per il gol di Negro ed ha realizzato il gol vittoria a tempo scaduto, è passato dall’essere considerato un oggetto misterioso a salvatore della patria. I tifosi ne chiedono la conferma contro la Reggina, e lo stesso Menichini, dopo avergli concesso fino a domenica scorsa solo 10’ in campo, sembra deciso a schierarlo dal primo minuto contro i calabresi. Ieri pomeriggio infatti il tecnico l’ha provato nel tridente sulla carta titolare completato sulle corsie esterne da Negro e Gabionetta. In pratica i tre attaccanti che hanno guidato la riscossa al Ceravolo. Per la verità poco dopo Menichini ha testato anche Calil accanto ai due folletti. Il brasiliano è quasi recuperato e molto probabilmente comincerà la sfida con la Reggina, da lui decisa all’andata, dalla panchina. Calil ha comnque qualche chance di essere titolare anche se Menichini non intende correre rischi, come nel match con il Matera, e preserverà il bomber, che verrà impiegato solo in caso di estrema necessità. Scivolerà in panchina, dopo le ultime deludenti prestazioni, Ettore Mendicino. L’ex laziale, dopo il gol al Foggia che interruppe il digiuno che durava da 5 mesi, sembrava sulla strada giusta tanto che Menichini da quel momento l’ha sempre schierato titolare. Ora però sembra essere nuovamente scoccato per lui il momento di uscire dall’undici base per far posto a Cristea. Chi al contrario rientrerà tra i titolari è Ciccio Favasuli. Dopo la giornata di riposo concessagli a Catanzaro, Menichini appare deciso a rispedirlo in campo alla sinistra di Pestrin e Moro. Scivolerà pertanto in panchina, dunque, Andrea Bovo. Se il tecnico può fare diverse valutazioni per centrocampo ed attacco, dovrà compiere invece scelte obbligate in difesa. Nonostante Bianchi stia meglio (venerdì è previsto un consulto medico a Roma che gli darà il via libera per rientrare in gruppo), Menichini avrà per sabato a disposizione solo quattro difensori di ruolo. Colombo e Bocchetti saranno i laterali, Tuia e Trevisan i centrali. Un quartetto provato ieri al Volpe e su cui la Salernitana dovrà contare per annullare l’ex Di Michele sabato prossimo. Oggi altro allenamento al centro sportivo di via Allende a partire dalle 15,30. Oltre a Bianchi, non ci saranno Pezzella e Nalini ancora alle prese con i rispettivi acciacchi fisici e sicuramente indisponbili per la gara di sabato prossimo all’Arechi, oltre naturalmente agli squalificati Lanzaro e Franco.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->