Salernitana, cinque colpi per la B

Scritto da , 7 maggio 2013

Sarà un mercato grandi firme quello della Salernitana. Pur lavorando nell’ombra per portare al termine nel migliore dei modi la stagione, ovvero conquistando anche la Supercoppa di Lega, la dirigenza granata sta già progettando il futuro. Non c’è ancora nulla di concreto, nulla di fatto, nulla di definitivo. Ma i nomi sul taccuino sono già appuntati e sono di quelli capaci di far sognare i tifosi. L’idea da parte del club di Lotito è quella di costruire una squadra sulla stessa falsariga delle ultime due stagioni. Tradotto, costruire una corazzata capace di stracciare anche il campionato di Prima Divisione. I principali obiettivi della Salernitana sono cinque: Grassi del Pontedera (nella foto piccola), Di Nunzio del Sorrento, Memushaj del Lecce, Mazzeo (nella foto grande) ed Evacuo della Nocerina. Cinque nomi che potrebbero rinforzare in maniera sensibile la rosa della Salernitana. Grassi, capocannoniere della Seconda Divisione, sarebbe il trequartista ideale nello scacchiere tattico di Perrone. La sua duttilità consentirebbe al tecnico di schierarlo all’occorrenza anche da esterno e da seconda punta. Di Nunzio, difensore centrale affidabile attualmente al Sorrento, che era già in predicato di passare in granata la scorsa estate, potrebbe liberarsi facilmente e sarebbe la spalla ideale di Molinari. Il mastino Memushaj conferirebbe muscoli e dinamismo al centrocampo granata. Dulcis in fundo, i gemelli del gol molossi che andrebbero a formare con il riconfermato Ginestra un reparto offensivo a dir poco da urlo. Tutte, per ora, potenziali trattative che però potrebbero tramutarsi in veri e propri colpi tra giugno e luglio. Ma non finisce qui. E’ in programma per la prossima settimana il summit decisivo tra Manuel Mancini ed il club granata. Se venisse trovato l’accordo per il nuovo contratto, l’Hellas Verona non farebbe particolari problemi a liberare il centrocampista romano. L’intenzione è quella di costruire la nuova squadra attorno a Mancini. Non potrebbe accadere lo stesso per altri cosiddetti big dell’attuale organico, soprattutto se dovessero concretizzarsi gli arrivi eccellenti.Senza dimenticare che da Roma arriveranno tanti altri giovani della Primavera biancoceleste. A Salerno Lotito potrebbe dirottare il difensore lituano Vikaitis, il centrocampista Keita, il fantasista Barreto ed il centravanti Rozzi. E così, nonostante abbia espresso chiaramente la propria volontà di restare a Salerno, bisognerà verificare se Mounard rientra ancora nei piani della Salernitana. Lo stesso andrà fatto per Gustavo, che potrebbe essere girato in prestito ad un’altra squadra per permettergli di giocare con maggiore continuità. Andranno via invece i vari Adeleke, Ricci, Capua, Zampa, Dazzi, Chirieletti, Lanni, Cristiano Rossi e forse anche Rinaldi. Restano in bilico invece Montervino e Guazzo. Intanto la dirigenza si è già organizzata per essere presente alle prossime finali del Campionato Primavera. La manifestazione, che si svolgerà dal 2 al 9 giugno allo stadio Manuzzi di Cesena, allo stadio Morgagni di Forlì ed allo stadio Olimpico di Serravalle di San Marino, metterà in mostra i migliori talenti del calcio italiano. In quella sede potrebbero intrecciarsi alleanze e contatti per far approdare in granata altri giovani calciatori di prima scelta. Infine c’è il capitolo Perrone. Al di là dei dubbi emersi negli ultimi giorni, il futuro dell’allenatore dovrebbe essere ancora tinto di granata.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->