Salernitana: ciao Grassi Mazzeo più che un’idea

Scritto da , 29 luglio 2014

di Marco De Martino SALERNO. Quando poco più di un anno fa sottoscrisse il contratto biennale con la società granata mai, Luigi Grassi detto Gigio, avrebbe immaginato che con la Salernitana avrebbe collezionato una sola presenza ufficiale, per giunta in Coppa Italia e giocando da mediano. Ma se un anno fa fu Sanderra a spegnere il suo sogno, quest’anno il trequartista si è autoeliminato chiedendo immediatamente la cessione. E ieri Lotito l’ha accontentato, cedendolo nuovamente al Pontedera ma stavolta a titolo definitivo per un piccolo gruzzolo di euro. Una storia strana, quella di Grassi, amato dai tifosi pur non avendolo mai visto giocare con la maglia granata. Con l’uscita dalla rosa di Grassi, Fabiani si è rimesso a dragare il mercato a caccia di un sostituto. In attesa di capire se Calil, Ghezzal e Gonzalez hanno intenzione di scendere in Lega Pro per sposare la causa granata, il direttore sportivo granata si è cautelato accodandosi alla dozzina di società che hanno chiesto al Perugia Fabio Mazzeo (nella foto). L’attaccante salernitano, messo sul mercato dal club umbro (decisione che ha provocato la sollevazione popolare dei tifosi del grifo) è richiesto dalle squadre più importanti della terza serie e da almeno tre società cadette. Il cuore granata del bomber però potrebbe avere un ruolo decisivo nella sua scelta. Mazzeo, anche nella passata stagione, non ha mai nascosto di voler un giorno approdare ed essere protagonista con la Salernitana. Che questa sia finalmente la volta buona? L’arrivo di Mazzeo non precluderebbe quello di una punta, anche perché la Salernitana cerca un ariete. Cani e Sforzini restano le prime scelte, Coda e Greco le alternative, ma è chiaro che queste sono operazioni fattibili solo con tanta pazienza ed un pizzico di fortuna. Probabile che se ne riparli dopo Ferragosto. Anche le altre trattative -per un terzino e un regista- sono congelate in attesa di sviluppi. Se non dovessero uscire i vari Scalise (che si sta convincendo a restare), Mounard e forse Volpe e Ginestra difficilmente arriveranno altri calciatori. Infine è sfumato Nolè: va al Bassano.

Consiglia