Salernitana, che rabbia: il Brescia scippa la vittoria ai granata

Scritto da , 15 ottobre 2016
sannino-allenatore-salernitana

di Marco De Martino
BRESCIA. La Salernitana perde una grandissima opportunità a Brescia dove spreca tantissimo, si porta in vantaggio ed infine si fa riprendere nell’unica mezza occasione concessa alle rondinelle. Al Rigamonti finisce 1-1 con Bisoli che risponde ad Improta nel finale di gara, in cui Sannino ha lasciato ancora una volta a desiderare nella gestione dei cambi. Un punto comunque buono su un campo difficile che muove la classifica in vista della gara interna con l’Entella dell’ex Breda, match che Busellato sarà costretto a saltare per squalifica.
Partenza fulminante della Salernitana che dopo 20 secondi sfiora il vantaggio lampo con un sinistro dal limite di Vitale, al termine di una azione elaborata, che manda il pallone ad un palmo dal palo alla sinistra di un pietrificato Minelli. La risposta del Brescia è affidata a Torregrossa, ben servito dalla sinistra da Coly al centro dell’area granata, che in girata sfiora a sua volta il gol. La Salernitana però gioca bene e domina in mezzo al campo, tanto che al 14’ Improta si presenta da solo davanti a Minelli, ma la sua conclusione finisce tra i piedi del portiere lombardo proteso in disperata uscita bassa. Ancora una volta il Brescia replica in contropiede, stavolta con Coly, che dopo un’azione personale batte a rete ma il pallone sfiora ancora il palo. I granata però sono pericolosissimi ed al 18’ Rosina si beve Somma, mette al centro ma Coda non riesce a spingere alle spalle di Minelli il più facile dei palloni steccando clamorosamente la conclusione a pochi centimetri dalla linea di porta. Ci prova anche Rosina al minuto 24 direttamente su punizione, ma la sua foglia morta si spegne a lato di un soffio. Proprio quando il Brescia sembrava dovesse riuscire a chiudere il primo tempo indenne, arriva il meritatissimo vantaggio della Salernitana. Al 41’ Coly (che nella passata stagione realizzò l’autorete che aprì le marcature all’Arechi nella gara poi finita 3-0 per i granata) commette una ingenuità incredibile lasciandosi soffiare palla da Improta al limite della propria area, l’esterno s’invola verso Minelli ma stavolta riesce a batterlo con un preciso diagonale. Si va così al riposo con i granata meritatamente avanti.
Ad inizio ripresa Brocchi cambia Somma, un difensore, con Crociata, un centrocampista, passando così al 4-3-1-2 e tentando di aumentare i giri della propria squadra. Il Brescia, tranne i primi dieci minuti di sfuriata, non produce pericoli dalle parti di Terracciano e la ripresa scivola via senza sussulti. È anzi la Salernitana a sfiorare il raddoppio con Odjer, da poco entrato al posto di Zito, che si presenta a tu per tu con Minelli ma spara addosso al portiere in uscita e vanifica la grande occasione. Gol mancato, gol subito col Brescia che sugli sviluppi di un corner, in mischia trova un pareggio a dir poco immeritato con Bisoli. La Salernitana reagisce ed all’83’ va vicina al raddoppio con Joao Silva che di testa colpisce bene ma Minelli blocca a terra. Il pareggio però non si schioda più: la Salernitana mastica amaro ma esce dal Rigamonti con l’amaro in bocca per la grande occasione sprecata.
BRESCIA-SALERNITANA 1-1
BRESCIA (3-4-1-2): Minelli; Calabresi, Somma (46’ Crociata), Bubnjic; Untersee, Bisoli, Ndoj (67’ Sbrissa), Coly; Morosini; Caracciolo (74’ Vassallo), Torregrossa. A disp.: Arcari, Lancini, Camara, Rosso, Rossi, Bertoli. All.: Brocchi.
SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Perico, Bernardini, Luiz Felipe; Improta, Busellato (89’ Ronaldo), Della Rocca, Zito (68’ Odjer), Vitale; Rosina, Coda (77’ Joao Silva). A disp.: Iliadis, Tuia, Mantovani, Laverone, Donnarumma, Caccavallo. All.: Sannino
ARBITRO: Marini di Roma 1 (Margani/Cecconi. Quarto uomo: Curti)
MARCATORI: 41’ Improta, 80’ Bisoli
NOTE: Spettatori circa settemila di cui cinquecento di fede granata. Ammoniti Caracciolo, Bubnjic, Busellato, Zito, Ndoj, Perico, Untersee, Ronaldo. Recuperi 2’ e 3’

Consiglia