Salernitana, brodino caldo al Manuzzi: reti inviolate con il Cesena

Scritto da , 19 settembre 2016
salernitana

di Marco De Martino

CESENA. Pur rischiando tantissimo e senza in pratica mai tirare in porta, la Salernitana strappa un punto prezioso al Cesena. Al Manuzzi finisce 0-0, con i romagnoli più volte vicini al gol e con i granata impegnati esclusivamente a difendere il risultato positivo.

Sannino conferma la rivoluzione annunciata alla vigilia, lasciando in panchina Coda, Donnarumma ed Odjer, ma conferma il 4-4-2 schierando Perico e Improta sulla catena di destra e Rosina in coppia con Joao Silva in avanti. Dopo l’iniziale fase di studio arriva la prima palla gol appannaggio del Cesena. E’ il 7′ quando Di Roberto, dal limite dell’area, lascia partire un sinistro insidioso: il pallone sarebbe diretto all’incrocio ma viene ben respinto in corner da Terracciano. Passano tre minuti ed è Djuric, con un gran destro al volo, a sfiorare il vantaggio ma la sfera termina di poco al lato. Il Cesena è padrone del campo ed al 15′ sfiora ancora una volta il gol con una percussione di Kone il quale, servito alla perfezione da Djuric con una sponda, batte di sinistro ma ancora una volta Terracciano dice no. Dopo aver corso pericoli a ripetizione la Salernitana riesce a trovare le giuste distanze tra i reparti, s’assesta e prova ad affacciarsi dalle parti di Agazzi. E’ però ancora una volta il Cesena, al 41′, a sfiorare la segnatura con Perticone il quale, sugli sviluppi di un corner, manda di testa il pallone ad un palmo dal palo alla sinistra di un Terracciano immobile. E’ l’ultimo sussulto del primo tempo, che si chiude senza gol.

La partita anche nella ripresa vive sulle fiammate del Cesena, che al 51′ va ancora una volta vicinissimo al gol. Cross dalla sinistra di Garritano che pesca sul secondo palo Di Roberto, sbucato alle spalle di Vitale, il quale però non riesce a superare prima di testa poi di piede un attento ed in questo caso fortunato Terracciano. I romagnoli sono assoluti padroni del campo ed al 55′, stavolta con Garritano su sponda dello scatenato Di Roberto, arrivano ad un passo dal vantaggio ma il suo tiro finisce incredibilmente in curva grazie anche all’intervento in extremis di Schiavi. Il Cesena cala vistosamente dal punto di vista fisico, la Salernitana senza peso in avanti con uno Joao Silva impresentabile e la gara si trascina stancamente fino agli ultimi minuti di gioco. All’88’ Terracciano sbaglia l’uscita in presa alta e consente a Cinelli di calciare a botta sicura, ma sulla traiettoria c’è Panico che salva la Salernitana. Finisce a reti bianche al Manuzzi: un brodino caldo per la Salernitana e per Sannino.

CESENA-SALERNITANA 0-0

CESENA (4-3-3): Agazzi; Balzano, Ligi, Perticone, Renzetti; Cinelli, Schiavone (83′ Panico), Kone (77′ Cascione); Garritano, Djuric, Di Roberto. A disp.: Agliardi, Filippini, Capelli, Rigione, Falasco, Gasperi, Severino. All.: Drago
SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Perico (58′ Tuia), Schiavi, Bernardini, Vitale; Improta (80′ Zito), Busellato, Ronaldo (74′ Odjer), Della Rocca; Rosina, Joao Silva. A disp.: Iliadis, Mantovani, Laverone, Caccavallo, Coda, Donnarumma. All.: Sannino

ARBITRO: Serra di Torino (Assistenti Baccini e Sechi. Quarto uomo Pietropaolo)

MARCATORI:

NOTE: Spettatori circa 10mila di cui duecento provenienti da Salerno. Ammoniti Busellato, Tuia, Cinelli. Recupero 1′ e 5′

Consiglia