Salernitana, Bovo non basta: con il Cesena finisce 1-1

Scritto da , 24 ottobre 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Un brodino caldo per ricominciare il cammino. Finisce in parità, 1-1, tra Salernitana e Cesena all’Arechi. Dopo il vantaggio trovato con Bovo nella prima parte, nella seconda i romagnoli concretizzano la loro pressione a poco più di dieci minuti dal termine grazie al neo entrato Ciano che approfitta di uno svarione di Empereur.

LA CRONACA La Salernitana parte molto raccolta, con il Cesena a tenere il pallino del gioco senza però creare particolari problemi a Strakosha. Sono i granata anzi a provarci in contropiede, ma Coda in un paio di occasioni potenziali non è lesto e determinato a metterci la zampata vincente. Alla prima vera occasione la Salernitana passa in vantaggio. E’ il 33’ quando, su un corner di Troianiello, Coda coglie il palo di testa, nemmeno il tempo d’imprecare che Bovo raccoglie e, anche grazie ad una deviazione di un difensore cesenate, batte Gomis. La reazione del Cesena è veemente: al 36’ Djuric di testa saggia i riflessi di Strakosha, che devia in corner. Al 45’ il duello si rinnova, ma a spuntarla è ancora il portiere albanese che blocca la conclusione dell’ariete romagnolo. Allo scadere del recupero succede l’incredibile: sugli sviluppi di un’azione convulsa ai limiti dell’area granata, Kessie vince un rimpallo e libera Garritano sul filo del fuorigioco. Il talento interista batte di destro ma la palla finisce sul palo, poi carambola su Djuric che a porta vuota mette fuori. Ma non finisce qui. Sul capovolgimento di fronte, Empereur viene pescato da Troianiello da un corner, il pallone finisce sul palo e torna in campo, ma stavolta è il difensore brasiliano a buttarla fuori a porta sguarnita. Epilogo thrilling di un primo tempo che si conclude con il vantaggio della Salernitana firmato Bovo.

La ripresa si apre con una bella combinazione Troianiello-Coda-Troianiello al 48’, con quest’ultimo che però non riesce a concludere in spaccata a due passi da Gomis. La Salernitana resta rintanata nella sua metà campo e di tanto in tanto esce e punge. E’ il caso del 57’, quando Lanzaro anticipa Kone, triangola con Coda e conclude dal limite sfiorando il montante alla destra di un Gomis ormai battuto. Al 60’ il Cesena ci prova con il neo entrato Ciano (che aveva preso il posto di uno spento ed applauditissimo Ragusa) direttamente su punizione da posizione defilata, ma Strakosha non si lascia sorprendere. Al 68’ Succi, entrato per Kone, non approfitta di un mezzo svarione di Lanzaro e conclude fuori da pochi passi. Al 72’ il Cesena approfitta di uno scontro fortuito tra Sciaudone e Bovo e riparte in contropiede, la palla finisce a Succi che però vede la sua conclusione respinta a terra da Strakosha. Al minuto 77 è ancora Succi, con un colpo di testa, a sfiorare l’incrocio granata. La pressione romagnola è fortissima ed un minuto dopo Ciano ruba palla ad Empereur e fulmina Strakosha per l’1-1. Al 95’ il Cesena avrebbe addirittura la chance di passare in vantaggio, ma il colpo di testa di Lucchini finisce di un soffio alto. Finisce così con un pareggio che interrompe la serie negativa della Salernitana ma che conferma le difficoltà dei granata a trovare la via del gol ed a vincere.

SALERNITANA-CESENA 1-1

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Lanzaro, Schiavi (87’ Franco), Empereur, Rossi; Bovo, Moro, Sciaudone; Troianiello, Coda, Gabionetta (65’ Perrulli). A disp.: Terracciano, Pollace, Odjer, Trozzo, Nappo, Milinkovic, Cappiello. All.: Torrente

CESENA (4-2-3-1): Gomis; Perico, Lucchini, Caldara, Renzetti (76’ Mazzotta); Kessie, Cascione; Ragusa (52’ Ciano), Kone (64’ Succi), Garritano; Djuric. A disp.: Agliardi, Gasperi, Capelli, Moncini, De Col, Magnusson. All.: Drago

ARBITRO: Pinzani di Empoli (Bellutti-Chiocchi/ IV uomo Strippoli)

MARCATORI: 33’ Bovo, 78’ Ciano

NOTE: Spettatori 9520 (quota abbonati 5418). Ammoniti Kone, Bovo, Perico, Gabionetta, Schiavi, Lanzaro, Gomis. Recuperi 3’ e 6’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->