Salernitana, Bollini respira: Rosina c’è

Scritto da , 20 gennaio 2017

di Marco De Martino

SALERNO. Rosina c’è. Il trequartista, nonostante anche ieri non si sia allenato con il gruppo e non abbia preso parte all’amichevole disputatasi contro la Primavera, con ogni probabilità domenica sarà della partita. L’infortunio al ginocchio, subito tre settimane fa nel match con il Perugia, è quasi assorbito ma lo staff medico ha deciso di non forzare la mano con gli allenamenti per evitare ricadute. Pur non al meglio, contro lo Spezia Rosina sarà regolarmente alle spalle di Coda e Donnarumma nel 3-4-1-2 che Bollini manderà in campo. Ormai sembra essere questa, infatti, l’intenzione del tecnico granata, suffragata anche dalle prove tattiche fatte sostenere ai suoi ieri pomeriggio nel test del Volpe. Contro i granatini di mister Savini, Bollini ha mischiato le carte ma ha schierato i suoi sempre con la difesa a tre ed il trequartista alle spalle di due attaccanti. Come detto in precedenza all’amichevole non hanno preso parte Moses Odjer e Alessandro Rosina, i quali hanno svolto un lavoro atletico specifico. Se per il fantasista non dovrebbero esserci problemi ad essere in campo, per il ghanese i tempi di recupero si sono dilatati. Quasi certamente Odjer tornerà a disposizione alla fine del mese, probabilmente in occasione della gara casalinga contro il Novara. Una assenza che peserà non poco anche perché Bollini in quella zona del campo ha poche alternative. Oltre ai titolari Busellato e Della Rocca ci sono Ronaldo, ormai in lista di sbarco, e Zito, che proprio un mediano non è. E saranno proprio Busellato e Della Rocca a dover tirare ancora una volta la carretta a metà campo. Ai loro lati ci saranno a sinistra Vitale ed a destra uno tra Bittante ed Improta. L’ultimo arrivato in casa granata è stato infatti provato con insistenza ieri da Bollini e non è da escludere che possa soffiare il posto a Improta, il quale però parte ancora leggermente avvantaggiato. Chi quasi certamente soffierà il posto, almeno domenica, a chi è stato fino a dicembre il titolare indiscusso del ruolo sarà Alfred Gomis. Il pipelet senegalese infatti dovrebbe essere preferito a Terracciano con lo Spezia. Davanti a lui ci saranno Perico a destra, Bernardini al centro e Tuia a sinistra in una difesa a tre che non si vedeva da quando in panchina c’era Beppe Sannino. Nonostante siano stati provati con insistenza ieri, finiranno in panchina Luiz Felipe e Mantovani mentre Schiavi, reintegrato ma in attesa di sistemazione sul mercato, non dovrebbe essere convocato. La cessione di Caccavallo rende abbastanza sottile il ventaglio di alternative a disposizione di Bollini in attacco. A parte Coda e Donnarumma, che saranno titolari, ci sarà il solo Joao Silva, altro elemento con la valigia pronta, in panchina pronto a dare loro il cambio. Ad ogni modo Bollini farà di necessità virtù con lo Spezia, in attesa che la rosa venga rimpinguata nello scorcio finale del mercato invernale. Oggi è previsto alle ore 11 un unico allenamento all’Arechi a porte chiuse. Prosegue intanto senza grossi picchi la prevendita dei biglietti per la gara con i liguri. Fino a ieri sera sono stati venduti 1266 biglietti a Salerno, e la miseria di 9 tagliandi a La Spezia. Probabile che a partire da oggi ci sia una lieve impennata, ma la sensazione è che domenica all’Arechi gli spettatori saranno poco meno di diecimila.

Consiglia