Salernitana, ballottaggio tra Negro e Perrulli

Scritto da , 21 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Seduta di rifinitura questa mattina alle 10.30 al campo Volpe, a porte chiuse, quanto mai importante per la Salernitana di Menichini. Il tecnico all’immediata vigilia della delicata sfida del Ceravolo contro il Catanzaro di Sanderra, ancora non ha sciolto completamente i dubbi sul modulo e sui calciatori da mandare in campo dal primo minuto. Oltre Colombo e Calil, salterà il match anche Nalini a causa dell’infiammazione al ginocchio. In difesa pare scontato l’utilizzo di Tuia a destra, soluzione già adottata nella parte finale del match contro il Matera. Al centro agiranno Lanzaro e Trevisan, mentre a sinistra è in corso il consueto ballottaggio settimanale tra Franco e Bocchetti. Questa volta ad accomodarsi in panchina dovrebbe essere l’ex Paganese. L’idea di Menichini è di abbandonare il 4-4-2 e riproporre il 4-3-3. Per quanto riguarda il centrocampo non sembrano esserci dubbi sul terzetto Moro, Pestrin, Favasuli anche se in settimana è stato provato più volte anche Bovo. In attacco dopo la squalifica torna titolare Gabionetta. Confermato Mendicino, resta da assegnare un’altra maglia. Ieri all’Arechi Menichini ha provato Perrulli ma solo all’ultimo sceglierà tra l’ex Lupa Roma e Maikol Negro che a inizio settimana ha accusato qualche problema fisico. Il tecnico ha provato anche il 4-2-3-1 con Moro e Pestrin e Bovo nel terzetto dei fantasisti alle spalle di Mendicino. Senza dimenticare che un’altra ipotesi potrebbe essere rappresentata dal 4-3-1-2 con Bovo alle spalle di Mendicino e Gabionetta. Tanti dubbi, a causa dei tanti infortuni. In un match che vale davvero tanto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->