Salernitana a caccia della quinta vittoria consecutiva

Scritto da , 27 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

Non avrà lo stesso appeal delle epiche sfide anni Ottanta, ma Salernitana-Campobasso ha sempre un sapore particolare. Soprattutto in un momento come questo, a dir poco cruciale per i granata. Nonostante le pesantissime assenze di Mounard e Ginestra, in pratica i due elementi tecnicamente più forti, la Salernitana è riuscita ad ottenere il massimo scalando così la graduatoria proprio in prossimità del tour de force che la vedrà affrontare le prime due della classe, Pontedera ed Aprilia, in rapida successione. Prima però c’è da fare i conti con il Campobasso, compagine che naviga in acque non buonissime ma che possiede un ottimo collettivo ed alcune individualità di rilievo come il Giaguaro Iuliano, il centrocampista Rais ed il bomber Morante. Perrone dal canto suo è intenzionato a confermare il 4-3-3 e gli stessi uomini che hanno espugnato il Granillo (ma attenzione a Topouzis…) per agganciare il record detenuto da altri due ex laziali che furono allenatori della Salernitana, ovvero Zdenek Zeman e Gregucci. Il trainer s’affiderà  all’estro di Mancini e Gustavo per scardinare la folta retroguardia predisposta dall’altro ex di turno Imbimbo. Cinque vittore consecutive sarebbero un bel biglietto da visita da presentare a Pontedera ed Aprilia. Prima però bisognerà mettere la museruola ai lupi molisani…

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->