Salernitana, 3-2 con il Grosseto: decide Mendicino

Scritto da , 12 febbraio 2014

di Fabio Setta

Con un rigore di Mendicino nel recupero la Salernitana supera il Grosseto 3-2 nella semifinale di andata della Coppa Italia di Lega Pro. Primo tempo spettacolare con quattro gol, ripresa con una Salernitana che ha fino alla fine cercato un successo, arrivato nel recupero ma sicuramente meritato.

Con il pensiero inevitabilmente rivolto al campionato i due tecnici schierano quei giocatori che fin qui hanno trovato meno spazio. In casa Salernitana si rivedono Volpe, Capua e Ricci, nel Grosseto spicca la presenza di Biagio Pagano, appena prelevato dal Mobilieri Ponsacco e subito protagonista.

Il primo tempo è sicuramente divertente. Un po’ perché le squadre in campo giocano senza eccessivi tatticismi, un po’ perché i due reparti difensivi non si dimostrano certo irreprensibili in occasione dei gol. A sbloccare il risultato è il Grosseto. Dopo un gol annullato per fuorigioco a Burzigotti. Errore di Sembroni, e sul tiro di Pagano, Bianchi ci mette la mano. E’ il decimo minuto e Ricci spiazza Berardi. Dopo un buon inizio dell’undici di Acori, la Salernitana si sveglia. A centrocampo in cabina di regia c’è Volpe ma è soprattutto Ampuero a impressionare piacevolmente. Il gol del pari arriva al 25’ quando sugli sviluppi di un angolo, è proprio Volpe, capitano di giornata, a trovare dal limite il sinistro vincente. Sull’onda dell’entusiasmo la Salernitana continua ad attaccare. Dopo una conclusione di Ricci al 29’, Fofana azionato da Capua serve Luciani steso in area da Gotti. Dal dischetto al 32’ Mounard con un cucchiaio beffa Maurantonio. Dura poco, però, il vantaggio dei granata. Passano solo quattro minuti e su un’altra disattenzione difensiva Pagano è bravo in diagonale a superare un incerto Berardi. Nel secondo tempo la Salernitana prova a forzare in cerca del gol vittoria, che sarebbe fondamentale soprattutto in vista della sfida di ritorno in Toscana. Ci prova Volpe dalla distanza ma la palla termina alta. Cala l’intensità del match, inevitabile su un campo così pesante, e di conseguenza anche le emozioni. Acori allora inserisce Bombagi, mentre Gregucci risponde con Gustavo. La Salernitana ci crede al 73’ Gustavo serve Fofana ma Maurantonio salva, Dopo due minuti su cross di Ampuero Fofana di testa, ma l’arbitro annulla per fuorigioco di Capua. Al 91’ su lancio di Bainchi Mendicino anticipa Maurantonio che lo stende. Dal dischetto lo stesso attaccante spiazza Maurantonio. Ora per raggiungere la finale alla Salernitana basterà non perdere a Grosseto.

SALERNITANA-GROSSETO 3-2

SALERNITANA (4-2-3-1): Berardi; Luciani, Bianchi, Sembroni, Piva; Capua, Volpe; Ricci (70’ Gustavo), Ampuero, Mounard (89’ Foggia); Fofana (80’ Mendicino). A disposizione: Iannarilli, Pasqualini, Scalise, Perpetuini. All. Gregucci

GROSSETO (4-1-4-1): Maurantonio; Formiconi (61’ Legittimo), Biraschi, Burzigotti, Gotti; Obodo; Pagano Ricci, Colombo (46’ Onescu), Giovio; Gioè (68’ Bombagi). A disposizione: Lanni, Brenci, Cipriani, Mancini. All. Acori

ARBITRO: Di Martino di Teramo (Camillucci-Bellagamba)

MARCATORI: 10’ Ricci su rigore (G), 25’ Volpe (S), 32’ Mounard su rigore (S), 36’ Pagano (G) , 92’ Mendicino su rigore (S)

NOTE: Spettatori 929, incasso non comunicato. Ammoniti: Formiconi (G), Giovio (G), Sembroni (S), Luciani (S), Onescu (G), Maurantonio (G) Calci d’angolo 2-3 per il Grosseto. Recupero 1’ pt, 4’ st

Consiglia