S. Valentino Torio, Scandalo Sisa: la minoranza chiama i carabinieri

Scritto da , 22 dicembre 2013

SAN VALENTINO TORIO. “Illegalità e prepotenza”. Questo il titolo di un manifesto dei consigliere comunali di minoranza Raffaella Zuottolo, presidente dell’Assie, Marco Amatrudo e Nunzio Giudice, “di San Valentino Futuro”. Il murale cone atto di denuncia è stato anche inoltrato al sindaco Felice Luminello ed al comandante della stazione dei carabinieri maresciallo Gennaro Corvino. L’opposizione chiede di fare chiarezza su alcune vicende che hanno determinato non poche polemiche nel centro dell’Agro nocerino sarnese. “Hanno messo le mani- si legge nel manifesto – sul nostro paese: Il grande supermercato Sisa è diventato una piccola bottega. Forse avevamo ragione. Chi meglio delle autorità competenti potrà fare chiarezza. Chiediamo – prosegue il manifesto dei consiglieri della minoranza – chi sono i responsabili delle autorizzazioni illecite concesse? Chi pagherà i commercianti?. Ci auguriamo che si faccia luce sulla vicenda al più presto. Evitiamo che i cittadini subiscano ancora una volta la prepotenza di chi utilizza il potere senza rispettare la legge. Evitiamo che l’eco della protesta dei forconi possa diventare la reazione disperata di noi cittadini di San Valentino Torio”. Questo il murale affisso in questi giorni sui muri del comune di San Valentino Torio, e che sta suscitando come era prevedibile un vespaio di polemiche con gran parte della popolazione che si schiera con la minoranza affinché si faccia luce sulle storie denunciate dall’opposizione.

Consiglia