S.Maria del cedro. Gli bruciano il furgone sotto casa. Presi due ambulanti nocerini

Scritto da , 19 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

LAGONEGRO / NOCERA INFERIORE. In manette due ambulanti nocerini per tentata estorsione e poi subito liberati. Entrambi, un 70enne e un 45enne, avrebbero incendiato il furgone di un ambulante, anch’egli di Nocera Inferiore. I due avevano venduto un furgone al commerciante: secondo l’ambulante nulla era dovuto più mentre per gli altri due nocerini doveva ancora dei soldi per la vendita del mezzo. Domenica pomeriggio, verso le 15, dopo essere stato minacciato in precedenza, l’ambulante era partito per la Calabria per partecipare al mercato di Santa Maria del Cedro di ieri mattina. I due o avrebbero raggiunto nella località calabrese e sotto casa dell’uomo gli avrebbero incendiato il mezzo, dopo averlo minacciato nuovamente. Viste le fiamme, l’ambulante avrebbe riconosciuto i due attentatori e avrebbe avvertito i carabinieri di Scalea. I militari hanno avvertito i colleghi di Lagonegro e li hanno rintracciati all’altezza di Maratea, sulla fondo valle del Noce. Fermati i due nocerini sono stati associati al carcere di Salerno-Fuorni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->