Ruggi: Via anche la Lamberti, la Breast Unit perde la sua referente

Scritto da , 23 giugno 2017

di Andrea Pellegrino

Il Ruggi d’Aragona perde altri pezzi. Dopo il possibile addio di Iesu al reparto di cardiochirurgia (dopo lo sdoppiamento del reparto e la nomina di Coscioni a primario) arrivano le dimissioni di Maria Lamberti, referente della Breast Unit dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di via San Leonardo. La scelta sarebbe scaturita – secondo indiscrezioni – a seguito di una scarsa attenzione della dirigenza verso l’unità di senologia e quindi alle richieste della dottoressa Lamberti. Poi, a quanto pare, all’orizzonte ci sarebbe l’intenzione di nominare un primario del reparto che dovrebbe arrivare direttamente da Potenza, scalvacando, dunque, la posizione della Lamberti. Naturalmente, al momento, si tratterebbe solo di indiscrezioni mentre la lettera di dimissioni sarebbe già stata protocollata. Una notizia triste per i pazienti dell’unità operativa, sempre più affezionati alla referente della struttura, considerata anche per la sua grande professionalità. Dunque, l’azienda ospedaliera universitaria perde un altro pezzo importante ed un’altra eccellenza. Solo ieri la notizia di un trasferimento del primario di cardiochiurugia Severino Iesu pronto ad approdare alla “Federico II”. Un annuncio che aveva già anticipato all’atto dell’approvazione del nuovo atto aziendale con lo doppiamento del reparto – voluto da Nicola Cantone – contestato duramente, tra l’altro, dallo stesso professore Di Benedetto, padre della Torre Cardiologica dell’ospedale. Insomma la direzione generale torna al centro delle polemiche, con Cantone già alle prese con i suoi guai giudiziari che preoccupano, non poco, lo stesso governatore della Campania Vincenzo De Luca. Tant’è che pare che il manager non abbia ancora perfezionato la nomina a dg con la firma del contratto.

Consiglia