Ruggi, il nome del manager lo decide domani il Tar

Scritto da , 22 maggio 2013

Si va direttamente all’udienza di merito. Sul Ruggi d’Aragona, vista la complessità della vicenda, sarà direttamente il Tribunale amministrativo regionale a decidere sul manager dell’ospedale universitario di via San Leonardo. Non s’attenderà, dunque, il prossimo 6 giugno. L’udienza è stata anticipata a domani. Le ultime ore, infatti, non hanno risolto il conflitto sulla nomina del direttore generale, con Caldoro che ha spinto nuovamente il piede sull’acceleratore, riproponendo Elvira Lenzi, l’unico nome su cui pende il veto del Rettore Raimondo Pasquino. Un braccio di ferro, forse eccessivo, che sostanzialmente ha ingessato una struttura sanitaria come il “Ruggi d’Aragona”, attualmente (forse) commissariata. A quanto pare anche la Prefettura, indicata come organo terzo dallo stesso Tar, per risolvere la questione, avrebbe rimesso tutto nelle mani della giustizia amministrativa. Proprio lunedì (al termine dell’ultimatum imposto dall’ultima ordinanza cautelare alla Regione Campania) la stessa Prefettura di Salerno avrebbe consegnato atti al Tribunale amministrativo. Stessa cosa da parte del Governatore Caldoro e del Rettore Pasquino. Nessuna soluzione condivisa, dunque. Meglio che la vicenda passi direttamente attraverso le vie legali con il Tar che potrebbe mettere la parola fine al caso Ruggi.

 

22 maggio 2013

Consiglia