Ruggi, Asl e Regione: parte il dialogo

Scritto da , 18 gennaio 2014

di Francesco Carriero

Prove tecniche di collaborazione tra Asl Salerno, Regione Campania e Azienda Ospedaliera. Nella mattinata di ieri il neo nominato direttore generale del Ruggi d’Aragona, Vincenzo Viggiani, ha incontrato il consigliere regionale e componente della V commissione consiliare permanente “Sanità”, Anna Petrone. Il consigliere si è recato di persona presso la sede dell’azienda ospedaliera per dare il benvenuto a Viggiani, ed avviare, in un clima di estrema cordialità, un confronto sulle problematiche che affliggono il settore sanità sul nostro territorio. Nonostante il nuovo direttore generale sia “sul ponte di comando” ancora da poco tempo, il consigliere Petrone ha deciso di trattare insieme, in maniera generale, alcune tematiche ritenute fondamentali, da prendere di petto quanto prima per migliorare efficacia ed efficienza del servizio ai cittadini, seppur tenendo conto del periodo di ristrettezza economica. Ed è proprio èartendo dai cittadini, quali fulcro del sistema delle prestazioni sanitarie, che questa strada può divenire percorribile. Anna Petrone ha voluto sottolineare la necessità di promuovere e procedere ad un maggior e concreto coordinamento tra l’Azienda Universitaria e gli altri presidi ospedalieri presenti sul territorio affinché possa realizzarsi una rete che risponda al meglio alle emergenze, alle prestazioni ambulatoriali e ad altre patologie. Si è fatto accenno al “Da Procida” convenendo che occorra finalmente specializzare e valorizzare le ampie potenzialità che la struttura che ha in se, da tempo disattese e mortificate con spreco di risorse. Di dar luogo ad una reale integrazione con il territorio e con i cittadini attivando, tra l’altro, una fattiva sinergia con l’Asl e tutti gli operatori sociosanitari presenti affinché si possa davvero avviare un attività di prevenzione e ottimizzazione dei servizi sgravando le strutture e razionalizzando i costi. Di migliorare le attività connesse con l’Università sia in termini di didattica e tirocinio che dei luoghi in cui essa si svolge. D’altra parte, occorre dare il meglio possibile per la formazione dei nostri futuri medici. In ultimo, ma non per ultimo, si è affrontato il tema del reparto di ginecologia in ordine a problemi di carenze igieniche e di riservatezza alla salvaguardia della dignità di tutte le donne che devono avere non solo prestazioni specialistiche di qualità ma anche che queste vengano erogate in condizioni quanto meno di decoro personale e ambientale. A confermare questo clima di grande collaborazione, lunedì, presso la sede dell’Asl di via Nizza, il manager Antonio Squillante incontrerà il suo omologo del Ruggi, Vincenzo Viggiani, al fine di avviare il dialogo tra i due enti, proprio nella prospettiva comune di assicurare ai cittadini prestazioni sanitarie migliori su tutto il territorio della provincia di Salerno.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->