Rogo ha distrutto una friggitoria a Nocera

Scritto da , 6 dicembre 2014
image_pdfimage_print

NOCERA INFERIROE. Sarebbe stato un corto circuito a causare il rogo che ha distrutto una friggitoria a corso Vittorio Emanuele, anche se sono in corso le indagini di carabinieri e vigili del fuoco per stabilire le origini dell’incendio. Le fiamme, sabato notte, poco prima dell’una, sono fuoriuscite dal esercizio di recente apertura al civico 59, di fronte alla biblioteca comunale, nel centro cittadino. In pochi istanti il fumo è salito fino al primo piano dello storico palazzo, facendo scappare via gli abitanti, rientrati in casa dopo due ore.

Sarebbe stato distintamente udito un boato con i vetri della vetrina che si sono conficcati negli alberi sotto la biblioteca.

In strada si sono riversate le famiglie di due palazzi che sono in zona, con tanta paura, anche perché il fumo acre e nero è entrato in alcune camere da letto dove dormivano anche alcuni bambini.

Completamente distrutto il negozio di patatine fritte. Danneggiato il bel palazzo sovrastante come pure le luminarie natalizie.

Uno sfregio in una bella parte del corso Vittorio Emanuele, la più frequentata zona dello shopping, specie in questo periodo natalizio.

 

Gli inquirenti stanno indagando per stabilire se vi siano altre possibili cause che non quella del corto circuito, tenendo a mente, pure, i tre attentati subiti da un bar non molto lontano dalla friggitoria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->