Ritorno all’Arechi per Zeoli: «Che bravi Gustavo e Vettraino»

Scritto da , 25 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

«Impossibile restare lontano dalla Salernitana»: ha risposto così Gaetano Zeoli a chi gli chiedeva come mai fosse all’Arechi. L’ex responsabile del settore giovanile della Salernitana, che conquistò da vice di Giancarlo Ansaloni la storica promozione in serie B nel 1990, ha assistito all’allenamento della squadra granata: «La mia amicizia con Imbimbo (attuale tecnico del Campobasso lanciato proprio da Zeoli alla guida della Berretti granata nda) non c’entra nulla, sono qui per vedere lavorare questa squadra». L’ultimo risultato lusinghiero del settore giovanile granata è stato ottenuto proprio da Zeoli quando quattro anni fa, con la squadra guidata dai vari Falzerano, Neglia e Luca Orlando, raggiunse la fase finale del campionato Berretti: «A breve il settore giovanile granata ingranerà di nuovo, abbiate fiducia. Sono certo che quando Lotito lo vorrà -ha spiegato Zeoli- a Salerno si tornerà a competere per grandi traguardi anche a livello di settore giovanile». Qualcosa però già c’è in casa granata, nonostante la società abbia rinunciato ai contributi per gli under: «Gustavo ha fatto dei progressi incredibili, sta diventando un fuoriclasse. Vettraino lo conosco dal torneo di Benevento quando era nella formazione Allievi del Siena, ha buoni numeri. A mio avviso -ha concluso Zeoli- anche Rossi può fare bene».       

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->