Ritorna a Battipaglia, dopo un anno di stop, il Festival Internazionale della Danza

L’associazione Culturale Mubat ha come propria mission principale quella di promuovere tra i giovani la Cultura, l’Arte e la Conoscenza e per questo motivo abbiamo scelto di riprendere una strada interrotta nel 2020 a causa del Covid. Ritorna a Battipaglia, grazie al grande impulso del nostro direttore artistico Guglielmo Francese e di Carmen Picciariello il Festival Internazionale della Danza. Il Festival è una grande opportunità per tutti i ragazzi e le ragazze della Provincia di Salerno di confrontarsi con maestri di fama internazionale che, in una serie di stage tematici, trasmetteranno agli allievi il proprio sapere e il proprio senso artistico. Un’occasione unica nel suo genere che fa diventare, per alcuni giorni, Battipaglia il centro della Danza e del Ballo. La collaborazione internazionale è cominciata già tempo fa, in fase di organizzazione dell’evento, in quanto un grande artista internazionale, battipagliese di nascita ma ormai a stabilmente a New York, nel suo studio, ha voluto creare un’immagine che rimarrà negli anni futuri il manifesto/logo di questo Festival. Il 2 ottobre ci sarà il Galà al Palapuglisi di Battipaglia dedicato alla Danza, saranno presenti maestri e altri ospiti internazionali del mondo della danza. Tante le scuole che hanno aderito, non solo di Battipaglia, e che hanno collaborato già da tempo alle attività preliminari, a loro va il ringraziamento dell’organizzazione e, tramite loro, a tutti gli allievi e le allieve che parteciperanno dando un senso a tutti gli sforzi di chi si impegna nella realizzazione dell’evento. Il punto centrale della rassegna sono gli stages, incontri con artisti che sono arrivati da tutta Europa per condividere la propria arte in differenti campi, dalla danza classica al teatro danza e all’ hip pop. Vedremo a Battipaglia artisti del calibro di Charles Jude, Anna Maria Prina, Nina Dipla, Enrico De Marco, Laura Fanetti, Mariano Cardano, Stefano Nappi, Vincenzo Zoppi.