Ripresa attività ambulatoriali, “Rischio di dar vita a focolai”

Scritto da , 13 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

La circolare dell’Unità di crisi potrebbe generare criticità aggiuntive a quelle già attualmente presenti. È quanto sostiene, in sintesi, Pietro Antonacchio, segretario generale della Cisl Fp di Salerno che punta l’attenzione sulla ripresa delle attività di elezione, della specialistica ambulatoriale e della libera professione intramuraria lanciando l’allarme direttamente al presidente della Regione Campania, ai Consiglieri Regionali e alla politica locale, ovvero ai sindaci e consiglieri tutti. “I focolai attivi presenti nei reparti e nei vari presidi ospedalieri campani e del salernitano, soprattutto concentratisi nell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno, il personale sanitario messo in quarantena per motivi di contagio da Covid-19, la precarietà nel prorogare per soli 6 mesi i contratti in scadenza per il personale assunto a tempo determinato, la fuoriuscita irreversibile di giovani professionisti verso altri servizi sanitari, ha reso il Servizio Sanitario Regionale vulnerabile a tal punto da metterla in ginocchio – ha ribadito Antonacchio

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->