Rinasce il club Amici della Salernitana

Scritto da , 17 novembre 2013

SALERNO. Un punto di riferimento per la storia della tifoseria salernitana. E’ quello che ha rappresentato e che torna a rappresentare il club “Amici della Salernitana”. Ieri sera, presso la sede sociale del club in via Manzella a Torrione, c’è stata l’inaugurazione che ha visto rinascere quella che è sempre stata una vera istituzione per la tifoseria granata. A fare gli onori di casa, e non poteva essere altrimenti, il presidente Fiore Cipolletta, figura storica della tifoseria salernitana. Cipolletta, accompagnato dall’addetto ai rapporti con la stampa Bruno Tescione e dai componenti del direttivo, ha accolto il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, l’assessore allo sport Marco Petillo, le ex bandiere della Salernitana Luca Fusco e Salvatore Russo, e l’allenatore in seconda della Salernitana Tommaso Grilli, quest’ultimo unico rappresentante della società e della squadra che non era presente visto che tutti i calciatori hanno sfruttato una delle poche domeniche libere per trascorrerla a casa con le rispettive famiglie. Presente anche il presidente del Salerno Club 2010 Salvatore Orilia, grande amico di Fiore Cipolletta e Riccardo Santoro, presidente del Centro Coordinamento Salernitana Clubs. A benedire la nuova sede sociale il mitico don Luigi, da anni punto di riferimento per la comunità cattolica di Torrione. Il sindaco De Luca è tornato sull’argomento Salernitana-Nocerina ribadendo i concetti già espressi in settimana: «La passione per la Salernitana e l’amore per Salerno devono andare avanti di comune accordo con il rispetto della legalità e della non violenza. Non è possibile che due città e due comunità divise tra loro da pochi chilometri siano  protagoniste di atti di teppismo e violenza. Al tempo stesso -ha proseguito De Luca- non si può tacciare una intera comunità da sempre corretta come quella della città di Nocera Inferiore di essere violenta». A Fiore Cipolletta, che ha avanzato nei giorni scorsi una class action tramite il legale del club l’avvocato Michele  Sarno, ha preannunciato che il club Amici della Salernitana si farà promotore di inziative improntate al sociale e all’indirizzo dell’educazione dei più giovani: «Vogliamo entrare anche nelle scuole del nostro quartiere insegnando ai bambini cosa significa fare il tifo per la propria squadra senza trascendere in atteggiamenti di violenza e di teppismo. Insegneremo l’amore per la Salernitana e per Salerno -ha proseguito Cipolletta- alle tante generazioni che negli ultimi anni hanno vissuto i momenti più bui della nostra squadra. Per farlo abbiamo già in mente iniziative che promulgheremo con l’aiuto dei tanti soci che già si sono iscritti al nostro club nonostante sia appena stato rifondato. saremo un punto di riferimento per tutti -ha concluso Fiore Cipolletta- e siamo disposti anche ad ascoltare chi vorrà promuovere nuove iniziative».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->