Rifondazione Comunista: “Noi coerenti”

Scritto da , 25 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“Coalizione fantomatica, inesistente e inconsistente la nostra che appoggia la candidatura a sindaco di Simona Libera Scocozza? Noi Noi “sostenitori del sistema di potere”? Non c’è limite all’impudenza”. Replica alle accuse lanciate dal leader di Davvero Michele Ragosta, il segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Vincenzo Benvenuto. Il partito di Rifondazione Comunista rivendica, infatti, la sua presenza, con una propria lista, nella coalizione dell’avvocata Simona Scocozza, “sempre, ora come allora, in opposizione al centrodestra e alle coalizioni deluchiane, in città come in regione. Lo stesso, in verità, non si può dire di Michele Ragosta e dei partiti in cui è via via trasmigrato nei passaggi elettorali comunali e regionali degli ultimi dieci anni – ha attaccato Benvenuto – Solo per citarni alcuni: dal 2010 segretario di Sel, in coalizione con De Luca alle regionali, per poi bissare alle elezioni comunali; e ancora, sempre fedele al Presidente della Regione Campania fino alle regionali dello scorso anno, così come nelle precedenti. Oggi Ragosta in opposizione al sistema deluchiano? “Ma mi faccia il piacere!” verrebbe da commentare”. Il segretario provinciale rispedisce al mittente le accuse di Davvero, “ex Sel, ex PD, oggi Verdi, domani non si sa” e, aggiunge l’avvocato Benvenuto, “Rifondazione Comunista risponde in questo modo: eviti, per quanto possibile, di accusare partiti che fanno della loro coerenza ideologica un tratto distintivo della propria pratica politica. Con tutto il rispetto, non ne capirebbe le ragioni”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->