Rifiuti in strada: «L’Amministrazione ceda il passo per incapacità»

Scritto da , 16 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

L’opposizione chiede le dimissioni dell’assessore all’Ambiente Angelo Caramanno. In una nota congiunta Forza Italia e Lega, infatti, i consiglieri Roberto Celano, Ciro Russomando e Giuseppe Zitarosa puntano ancora una volta il dito contro la situazione di degrado in cui versa la città di Salerno, a causa di rifiuti lasciati per strada, campane del vetro colpe, strade sporche, tombini occlusi, ratte e blatte in aumento e deiezioni canine in ogni angolo della città, costringendo i passanti a vere e proprie gincane per evitare gli “ostacoli” «con evidenti pericoli di natura igienico-sanitaria», secondo i firmatari dell’appello rivolto al sindaco Napoli. «La situazione è diventata insostenibile e l’immagine che si rischia di dare della città, anche ai visitatori che verranno per le luminarie è, a dir poco, deprimente – dichiarano Celano, Russomando e Zitarosa – A ciò si aggiunga che i costi sostenuti dall’Ente e verificabili nel Pef, per il ciclo integrato dei rifiuti, sono assolutamente spropositati rispetto al pessimo servizio offerto alla città». E ancora: «Accogliamo con favore la notizia che anche diversi Consiglieri di maggioranza, che hanno per anni negato perfino l’evidenza, si siano oggi resi conto dello stato di indecenza in cui, purtroppo, versa Salerno, chiedendo ai responsabili politici di dimettersi». Da qui la richiesta al primo cittadino
di prendere seri provvedimenti nei confronti dell’assessore Caramanno: «Un’amministrazione che si dimostra vorace e che mette le mani in tasca ai cittadini, senza poi essere in grado di assicurare quantomeno accettabili servizi essenziali, ha il dovere di lasciare il passo per manifesta incapacità». Ad attaccare non solo il Comune di Salerno per la carenza di pulizia dell’arenile di Santa Teresa ma anche i comportamenti contradittori riscontrati nell’ambito della maggioranza consiliare è stata la dirigente provinciale degli azzurri Sonia Senatore, che già nei giorni scorsi aveva manifestato, tramite il suo profilo facebook, disappunto per la situazione di degrado in cui verserebbero alcune strade del quartiere Torrione, costellate di rifiuti e ratti di fogna. “Paky Memoli scelga da che parte stare”, ha infatti dichiarato la dirigente azzurra, che ha ribadito “la profonda contraddizione che c’è all’interno di una maggioranza dove ci sono esponenti pronti a tutto pur di acquisire consensi, in un periodo di crisi per il sistema De Luca, anche andando contro esponenti a fianco dei quali hanno corso alle elezioni”. “Serve coerenza quando si condivide un progetto amminstrativo, e soprattutto condivisione della disponibilità”, ha rilanciato la Senatore, che ha aggiunto “e i consiglieri sono corresponsabili delle criticità di una gestione comunale che ha sempre privilegiato opere faraoniche e mal adempimenti ordinari quale quello della pulizia delle spiagge”. Ancora una volta dunque Forza Italia affonda il dito nelle piaghe di una maggioranza nella quale si manifesta un vivace dibattito interno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->