Renzi-De Luca, nuovo amore. Spunta anche Gianni Lettieri

Scritto da , 19 luglio 2017

Vincenzo De Luca e Matteo Renzi amici come e più di prima. Abbracci ed elogi si sono sprecati, ieri, nel corso della visita del segretario nazionale del Pd a Napoli per la presentazione del suo libro “Avanti”. Stretta di mano anche tra Renzi e l’imprenditore Gianni Lettieri, che per il centrodestra ha sfidato due volte Luigi de Magistris per la carica di sindaco di Napoli. “Con il governatore ho firmato molti accordi e vedo che stanno andando avanti nella giusta direzione”. ha detto Renzi durante un’intervista rilasciata ai microfoni di CAnale 21. “Con De Luca – ha detto l’ex premier – abbiamo messo nero su bianco protocolli sulla terra dei fuochi, sull’Eav, sulle questioni culturali, sul rilancio delle infrastrutture, ma anche su burocrazia e il futuro dei porti. Ciascuno ha le sue due idee, ma penso che ogni campano faccia il tifo perché funzionino le cose. Un altro esempio: quando De Luca è stato tato eletto la spesa dei fondi europei era messa malissimo. Oggi i fondi 2007-2013 sono stati stanziati per il 104%, perché la Campania è stata amministrata così bene da prendersi anche una fetta di risorse non spese da un’altra Regione. Farei così anche in Europa, togliendo risorse a quegli Stati che non accolgono i migranti”. Replica a Renzi, l’ex governatore della Campania Stefano Caldoro: “Caro Matteo Renzi e’ bene documentarsi, altrimenti si rischia di dire falsità. Sui fondi europei, alla fine del mio mandato i target europei erano pienamente raggiunti”. “Chi ha conoscenza della gestione dei fondi, – incalza Caldoro- che a maggio 2015 era tutto concluso e quello che si è dovuto fare dopo, con la nuova Giunta, era solo una burocratica certificazione della spesa gia’ fatta. Il lavoro che la Commissione Europea ha chiesto a tutte le Regioni italiane era, quindi, solo sistemare contabilmente le carte” Caldoro conclude: “Ecco la tabella dei promossi e bocciati, dati pubblicati febbraio/marzo 2015. La Campania promossa, a conclusione della mia amministrazione raggiunti i target (obiettivi di spesa) richiesti dall’Europa”. Anche Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale commenta la visita di Renzi in Campania: ”Dopo la visita alle rovine di Pompei, Vincenzo De Luca mostri a Matteo Renzi il suo capolavoro: le rovine della Campania! Vesuvio e roghi”.

Consiglia