Regolamento di conti in un’autofficina

Scritto da , 2 Maggio 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

 

Prima un violento scambio di battute, poi all’improvviso spunta una pistola. Viene premuto il grilletto diverse volte. Un uomo in ospedale e l’altro in caserma a difendersi dall’accusa di tentato omicidio. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri in via Sant’Erasmo a Pagani, presso un’officina meccanica. Erano circa le 16,30 quando la qiete di questi giorni è stata interrotta dai colpi di pistola. A essere costretto alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, è stato Luigi Tramontato, 51 anni, residente nella cittadina di Sant’Alfonso (specializzato in lavori di pavimentazione). A finire in manette il meccanico Gennaro Abbruzzese 50 anni anche egli residente nell’Agro. Abbruzzese ha premuto per ben sette volte il grilletto dopo aver puntato l’arma contro il coetaneo. I proiettili hanno attinto Luigi Tramontano alle gambe che si è accasciato in un lago di sangue. I colpi di pistola hanno immediatamente attirato l’attenzione di alcuni presenti nella zona e dei carabinieri la cui tenenza dista a pochissimi metri di distanza. Quando gli uomini della benemerita sono giunti sul posto il meccanico, pare impugnasse ancora l’arma. Tramontano, immediatamente soccorso dal personale del servizio di emergenza sanitaria 118 è stato stabilizzato e successivamente trasferito all’Umberto primo dove pare sia stato sottoposto ad intervento chirurgico per la rimozione dei proiettili dagli arti inferiori. Le sue condizioni di salute non destano particolari preoccupazioni. Abbruzzese è stato bloccato e condotto presso gli uffici della tenenza di pagani dove è stato a lungo ascoltato nel tentativo di ricostruire l’esatta dinamica dell’evento che poteva trasformarsi in una tragedia e i motivi alla base della stessa. Secondo alcune indiscrezioni sembra che alla base della sparatoria, vi siano futili motivi, forse vecchie ruggini, ma il tutto è ancora da appurare. A carico del meccanico vi è una gravissima accusa, quella di tentato omicidio. Intanto si sta lavorando senza sosta per capire i reali motivi alla base dell’episodio. Di capire perchè Abbruzzese è arrivato ad estrarre una pistola e a sparare più volte. Solo quando sarà sentito anche Tramontano il quadro sarà più limpido.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->