Regionali, nel Pd spunta Prete. Cascone scalza Fiore

Scritto da , 10 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Spunta una candidatura a sorpresa nel Partito democratico. Si tratta dell’ex presidente degli industriali Andrea Prete che potrebbe essere in campo con il Pd salernitano a sostegno naturalmente della candidatura alla presidenza di Vincenzo De Luca. L’ex numero uno di Assindustria, dunque, potrebbe essere la novità della lista democrat. Oggi una prima bozza potrebbe essere ufficializzata e valutata dallo staff tecnico e politico di Vincenzo De Luca. Su Salerno città, invece, la novità potrebbe riguardare l’entrata in lista dell’assessore comunale Luca Cascone che scalzerebbe così il fedelissimo di Fulvio Bonavitacola, Nello Fiore che troverebbe invece spazio in “Campania Libera”. Scorrendo la lista ci sono i tre sindaci Alfieri, Amabile e Russomando (quest’ultimi già alle prese con gli allestimenti dei comitati elettorali a Salerno città), poi l’uscente Donato Pica e le tre donne: Teresa Vastola (area Vaccaro), l’uscente Anna Petrone e l’angrese Gina Fusco. Resta in bilico Federico Conte, il cui posto è in ballottaggio con il sindaco di Giffoni Valle Piana Russomando. “Campania Libera” invece vedrà – sempre secondo le prime indiscrezioni – l’uscente Enrico Coscioni, il sindaco di Minori Andrea Reale, il consigliere comunale di Salerno Anna Ferrazzano e il nocerino Vincenzo Petrosino. Qui anche l’assessore comunale all’annona Franco Picarone, oltre l’ex assessore Nello Fiore. Resta da chiarire invece la posizione dell’assessore all’urbanistica Mimmo De Maio, pronto a scendere in campo. Ancora incerti i nomi della lista “De Luca presidente”: a quanto pare dovrebbe essere riservata ad esponenti del mondo imprenditoriale. Infine non chiaro il destino di Carmen Guarino, tra gli sponsor di Andrea Cozzolino alle ultime primarie. Per lei si valuta la possibile candidatura in una delle civiche di Vincenzo De Luca. Ma a partire da oggi il quadro potrebbe essere più chiaro. In una delle liste civiche dovrebbe trovare spazio, inoltre, anche il consigliere regionale (ex Idv) Dario Barbirotti. Veto, invece, su Ernesto Sica, in trattativa con la lista “Patto civico per la Campania” messa su dal senatore Enzo D’Anna e dal consigliere regionale Carlo Aveta. A quanto pare il sindaco di Pontecagnano avrebbe ricevuto lo stop dai vertici della coalizione di Vincenzo De Luca, all’indomani dei fatti accaduti durante le primarie proprio nella cittadina picentina. Così, nonostante il contatto con D’Anna e le trattative già avanzate, pare che il primo cittadino di Pontecagnano debba ripiegare su un altro nome. Così nella rosa ci sono l’assessore Pastore ed il presidente del Consiglio comunale Gallo. Ma ci sarebbe anche l’ipotesi di una donna. Se così fosse Sica potrebbe puntare su Maria Michela Albano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->