Regionali, Giovanni Baldi verso il ritorno in Forza Italia

Scritto da , 7 aprile 2015
image_pdfimage_print
di Andrea Pellegrino
L’ultimo colpo della lista di Forza Italia si chiama Giovanni Baldi. Ebbene sì, l’attuale consigliere regionale – oggi nelle fila dell’Udc – potrebbe ritornare al suo vecchio partito e scendere in campo sotto il simbolo di Silvio Berlusconi. Per ora le trattative sono in corso e riguardano naturalmente anche le Amministrative a Cava de’ Tirreni. L’accordo, infatti, riguarderà sia la candidatura di Baldi nella lista azzurra per le Regionali ma anche la formazione per le Comunali metelliane. Non è escluso, dunque, che – così come avvenne con l’Udc – se anche questa volta Baldi dovesse cedere a Forza Italia, possa esserci l’adesione al partito azzurro dell’intera componente che fa riferimento al consigliere regionale uscente. Quindi con un possibile rafforzamento anche del partito a Cava de’ Tirreni. Ma in ballo per la lista ci sarebbe anche un’altra cavese, il cui cognome è sempre Baldi. Si tratta però di Katia, che potrebbe scendere in campo se “l’operazione Giovanni” non dovesse andare a buon fine. Quanto agli altri candidati, per ora sulla carta resta il nome dell’uscente Monica Paolino, seppur ci sarebbe un gruppo in pressing sul marito Pasquale Aliberti – sindaco di Scafati. Ma a quanto pare il primo cittadino scafatese sarebbe propenso anche questa volta a cedere il passo, semmai in attesa di una prossima candidatura al Parlamento. Certa, invece, la candidatura di Gigi Casciello, così come quella di Sonia Senatore. In chiusura anche l’ex assessore provinciale Attilio Pierro, ormai ex esponente del partito di Cirielli. Tra i certi anche Valentino Di Brizzi mentre in recupero è Felice Luminello, indicato anche come possibile candidato della lista Noi Sud. Ma il sindaco di San Valentino Torio, pare più propenso ad una candidatura azzurra. Ultime trattative, insomma, prima di ufficializzare la lista e far partire ufficialmente la campagna elettorale per Forza Italia che mirerebbe a due consiglieri regionali nella provincia salernitana. A supporto della lista, oltre Mara Carfagna, che di recente ha lasciato la guida del coordinamento provinciale a favore del senatore Enzo Fasano, ci sarà anche Marzia Ferraioli (già impegnata alle scorse elezioni europee), che non sarà candidata ma che dovrebbe essere in prima linea a sostegno della compagine salernitana. Sempre nel centrodestra, resta ancora scoperta una casella nella lista dei Fratelli d’Italia. A quanto pare il presidente dell’Asi, Gianluigi Cassandra ancora deve sciogliere la riserva sulla candidatura richiesta dal partito salernitano. In via di definizione, invece, la civica “Caldoro presidente” che per ora vede in primo piano, Antonio Fasolino – dimessosi dalla presidenza dell’Aeroporto per affrontare la campagna elettorale – l’uscente Giovanni Fortunato e l’ex sindaco di Battipaglia Fernando Zara. Oggi, intanto, dovrebbe essere ufficializzato l’accordo con il centristi, quindi con Ncd e Udc che saranno, dopo l’ultimo tira e molla, a supporto della ricandidatura alla presidenza di Stefano Caldoro.
Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->