Rapina all’oasi del Pellicano Condannato Ciro De Simone

Scritto da , 21 marzo 2018

Pina Ferro

Erano accusati di aver messo a segno una rapina ai danni del ristorante l’Oasi del Pellicano di Pontecagnano: ieri mattina il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Salerno, Stefano Berni Canani, ha condannato a tre anni di reclusione Ciro De Simone mentre sono stati assolti Luca Dolce, Vincenzo Villacaro, Ivan Del Giusto e Luigi Marcadante. Nel collegio difensivo ra gli altri gli avvocati Spadafora e Gargiulo. La rapina contestata sarebbe stato messa a segno qualche tempo fa ai danni dell’attività commerciale ubicata sul litorale Pontecagnano. Al gruppo sono contestate amche altre rapine. Le accuse si fondano su alcune rivelazioni rese dal collaboratore di giustizia  Ciro De Simone, lo stesso che ha svelato ai magistrati della Dda (direzione distrettuale antimafia) gli affari del clan Villacaro-D’Andrea e i retroscena sull’omicidio di Donato Stellato trucidato dinanzi al tribunale di Salerno. Erano accusati di aver messo a segno una rapina ai danni del ristorante l’Oasi del Pellicano di Pontecagnano: ieri mattina il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Salerno, Stefano Berni Canani, ha condannato a tre anni di reclusione Ciro De Simone mentre sono stati assolti Luca Dolce, Vincenzo Villacaro, Ivan Del Giusto e Luigi Marcadante. Nel collegio difensivo gli altri gli avvocati Spadafora e Gargiulo. La rapina contestata sarebbe stato messa a segno qualche tempo fa ai danni dell’attività commerciale ubicata sul litorale Pontecagnano. Al gruppo sono contestate amche altre rapine. Le accuse si fondano su alcune rivelazioni rese dal collaboratore di giustizia  Ciro De Simone, lo stesso che ha svelato ai magistrati della Dda (direzione distrettuale antimafia) gli affari del clan Villacaro-D’Andrea e i retroscena sull’omicidio di Donato Stellato trucidato dinanzi al tribunale di Salerno.  p.f.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->