Ragosta-Maraio, accordo elettorale La direzione nazionale del Psi a Roma

Scritto da , 14 dicembre 2017
image_pdfimage_print

Dovrebbe chiamarsi “Insieme per l’Italia” la nuova formazione “ulivista” alleata del Pd alle prossime elezioni di marzo – che dovrebbero tenersi il giorno 4 – che vedrà insieme socialisti, verdi, parlamentari vicini a Romano Prodi e parte dei sostenitori di Giuliano Pisapia. Oggi, a Roma, la presentazione del simbolo e della formazione. Tra i protagonisti anche Michele Ragosta (Campo progressista) che ieri ha incontrato Riccardo Nencini, Enzo Maraio, Giulio Santagata eAngelo Bonelli per definire l’accordo. Il simbolo in coalizione con il Pd si chiamerà ‘Insieme’ e avrà al suo interno i simboli del Psi, dei Verdi e di un’Area civica. Intanto sempre ieri, si è riunita, nella sede nazionale del Partito a Roma, la Direzione nazionale del Psi. La Direzione all’unanimità ha approvato la relazione del segretario Riccardo Nencini e ha votato un documento nel quale si definisce il rafforzamento e l’autonomia del Psi ai valori essenziali sia per un’azione di governo ancor più incisiva a difesa dei più deboli, sia al fine di una necessaria articolazione plurale della coalizione di centrosinistra. “L’Italia, nel terzo millennio, deve avere come vocazione prevalente quella di puntare, assieme all’industria 4.0, sullo sviluppo delle attività turistiche e culturali e sul risanamento e la valorizzazione dell’ambiente per determinare importanti prospettive di crescita economica e notevoli opportunità di nuova occupazione dentro un’Europa rinnovata”, si evince dal documento che “valuta positivamente l’evoluzione politica verso un’articolazione plurale della coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni politiche, secondo quanto auspicato dai socialisti anche nell’ultimo Congresso nazionale del Partito”. Per queste ragioni, si ritiene opportuno che il Psi si adoperi fattivamente per dar vita, insieme con altri – civici, riformisti e ambientalisti – a una lista autonoma per la parte proporzionale, nell’ambito della coalizione di centrosinistra. Inoltre, si “manifesta l’auspicio che si realizzi l’unità delle forze politiche e civiche di centrosinistra al fine di sconfiggere le destre, i populismi, e i movimenti senza storia” e “reputa necessario che i socialisti, sin da ora, si impegnino a costruire comitati elettorali sul territorio, nei collegi e nelle circoscrizioni”. La Direzione nazionale ha quindi delegato il Segretario e la Segreteria a operare per la concreta attuazione di quanto contenuto nel documento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->