Raccolta carta, Italia a tre velocità. Ottimo risultato per Salerno

Scritto da , 14 ottobre 2013

Italia a tre velocità nella raccolta di carta e cartone. Si va da un nord che registra un recupero di 60 kg a testa ad un sud che si attesta a meno della metà con 26 kg pro-capite, mentre il centro arriva a quasi 59 kg. Lo afferma Ignazio Capuano, presidente di Comieco (il Consorzio nazionale per il recupero di carta e cartone) – nel corso della presentazione di uno studio, ‘Sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel sud Italia’, su 6 grandi città del meridione realizzato insieme con la Fondazione per lo sviluppo sostenibile – parlando dei dati della raccolta differenziata di carta e cartone del 2012 ed evidenziando il “ritardo del meridione” rispetto al livello medio nazionale.

Le sei città analizzate sono Napoli, Salerno, Cosenza, Reggio Calabria, Palermo e Trapani. A Napoli è triplicata la raccolta di carta e cartone, pari al 29% dei rifiuti differenziati e, dopo la frazione organica, ed insieme al vetro costituisce la frazione merceologica più raccolta. Una stima parla anche di un possibile raddoppio.

Salerno la percentuale della carta intercettata dalla raccolta differenziata è la quantità più alta tra le sei città, il 60%; e potrebbe aumentare di un altro 9%. A Reggio Calabria la carta intercettata dalla differenziata è pari a un quinto di quella potenziale. Cosenza ha la percentuale più alta di carta raccolta sul totale di rifiuti differenziati con il 35%, si tratta di 20 kg all’anno a persona.

La raccolta di carta e cartone a Palermo rappresenta il 18% del totale della raccolta differenziata (meno 6% rispetto al 2005); si intercetta meno di un decimo della carta. Tra il 2005 e il 2012 a Trapani è raddoppiata la quantità di carta e cartone raccolti con una percentuale del 33%.

Consiglia