Querelle tra Amatruda e De Luca

Scritto da , 16 dicembre 2017

Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia “invitato” ad abbandonare l’aula di Palazzo Santa Lucia dal governatore Vincenzo De Luca. Amatruda avrebbe riso durante l’intervento del numero uno di palazzo Santa Lucia e, a quel punto, l’ex sindaco di Salerno avrebbe interrotto il suo discorso per invitare il vice coordinatore ad andar via: «Puoi smettere di ridere perché non te ne vai, fai la persona civile oltre a raccontare imbecillità», avrebbe detto De Luca, rivolgendosi alla platea che, tra i presenti, vedeva anche il capo dell’opposizione alla Regione Campania, Stefano Caldoro. Non sono mancate le reazioni da parte del centro destra, schieratosi a favore del vice coordinatore. «Vincenzo De Luca ormai ha perso la pazienza, capita perché i numeri della Campania sono sempre peggiori», ha dichiarato l’europarlamentare di Forza Italia, Fulvio Martusciello. «L’invettiva contro Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia e già portavoce di Caldoro, è il segno del nervosismo. Ed è l’insofferenza verso quelli che denunciano i problemi. Amatruda non ha lasciato l’Aula e, sono certo, continuerà con altri in questa attività di denuncia», conclude l’europarlamentare. Parole di solidarietà quelle espresse, invece dal gruppo Caldoro: «Solidarietà a Gaetano Amatruda giornalista professionista. Il Presidente della Giunta, Vincenzo De Luca, ha interrotto il suo intervento in Aula per chiedere l’allontanamento del giornalista. Un attacco a chi fa il proprio dovere, che racconta la realtà dei fatti ed esercita il diritto di critica». Solidarietà espressa anche da Alessandra Caldoro, sorella dell’ex governatore.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->