Pugno duro di Canfora, mascherine sempre

Scritto da , 11 Settembre 2020
image_pdfimage_print

Quattordici casi di positività, ed altri cittadini in attesa di conoscere l’esito del tampone. Sono questi i numeri che hanno fatto prendere al sindaco di Sarno, Canfora, una decisione che proprio non avrebbe voluto prendere, ma che purtroppo si reputa necessaria. Da domani nella cittadina dell’AgroNocerino-Sarnese, infatti sarà obbligatorio sull’intero territorio comunale l’uso di mascherine quali protezione delle vie respiratorie, per l’intero arco della giornata, anche all’aperto e anche se si è da soli. L‘obbligo dell’utilizzo delle mascherine, per tutte le 24 ore, anche nei luoghi all’aperto, si aggiunge alle disposizioni nazionali e regionali che prevedono l’ obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone. Si raccomanda il lavaggio corretto e frequente delle mani. Si comunica inoltre che, a causa dell’aumento di contagi al Covid19 nella nostra città, sono sospese, fino a revoca del provvedimento, tutte le manifestazioni pubbliche organizzate dal Comune di Sarno. Tra le iniziative sospese, anche la Rassegna “SettembreLibri”#Covid #NuoveDisposizioni “Siamo chiamati ad una importante prova di responsabilità e rigore, di grande rispetto e senza allarmismi. – scrive in un post sui social Canfora – Ancora più di prima. I casi positivi nella nostra città sono 14, siamo in attesa di altri tamponi.Dobbiamo essere attenti, senza “se” e senza “ma”. Dobbiamo invertire questo dato, e lavorare insieme perché non si abbiano ulteriori aumenti. Tutti dobbiamo tenere conto con estrema responsabilità delle norme”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->