Puc Pontecagnano: riqualificare la fascia costiera

Scritto da , 1 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Arianna BRUNO

PONTECAGNANO FAIANO. È la riqualificazione della fascia costiera l’obiettivo primario del preliminare di piano urbanistico comunale presentato nella mattinata di ieri a Palazzo di Città. Ad annunciarlo è il sindaco, Ernesto Sica, che ha affermato la volontà di raggiungere un intesa con i Comuni di Salerno e Battipaglia per favorire lo sviluppo della suddetta area: «Abbiamo un’idea chiara e ambiziosa della litoranea che prevede un intervento di riorganizzazione totale della Sp 175 e di un grande parco di attrazione da realizzare sull’acqua nei pressi di Belvedere». Interventi ai quali si aggiungono quelli al parco archeologico di via Stadio, da collegare direttamente a via Verdi e via Raffaello Sanzio: «Penso ad uno sviluppo del centro cittadino – spiega il primo cittadino – portando il parco archeologico dentro la città». Un percorso finalizzato anche all’ “ammorbidimento” dei vincoli paesaggistici sul territorio: «Il puc è l’occasione giusta per un confronto con gli organismi competenti. La mia idea è di una battaglia guida. A fine settembre lanceremo un progetto di sburocratizzazione: il nostro intento è offrire opportunità al territorio». Partiranno, inoltre, a settembre gli incontri per i contributi e le osservazioni da apportare al piano. «C’è il massimo impegno – è il commento del professore Roberto Gerundo, responsabile scientifico per la redazione del puc – per rispettare i tempi e concludere l’iter avviato che è fortemente partecipativo. Ci troviamo di fronte ad un piano moderno che prevede un intervento consistente, ma non stravolgente, e intende favorire uno sviluppo del territorio incentrato sulla riqualificazione e sulla salvaguardia di ogni area. La prospettiva è rivolta a ricollegare i territori, a recepire ogni indicazione e a rafforzare il confronto con gli enti preposti».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->