Pubblicato il bando per organizzare gli eventi al parco del Mercatello

Scritto da , 12 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Pubblicato ieri mattina il bando per poter organizzare spettacoli ed eventi all’Arena che il Comune di Salerno sta per realizzare al Parco del Mercatello. Come anticipato ieri, la struttura sarà a disposizione degli operatori privati nei mesi agosto e settembre. La decisione presa dal Comune di Salerno, di realizzare la struttura nella zona orientale è arrivata dopo le numerose richieste da parte di operatori culturali ed associazioni che a differenza dello scorso anno non hanno potuto accedere all’Arena del Mare. “L’intento – si legge nel bando comunale – è quello di offrire ad artisti, addetti ai lavori, organizzatori un aiuto concreto in questa fase storica di ripartenza dopo la pandemia Covid-19 che ha in particolar modo danneggiato l’attività artistica e culturale. Nel contempo il Comune di Salerno persegue una scelta strategica di ampio respiro ampliando le zone e le strutture che ospitano spettacoli ed eventi secondo una logica di decentramento degli appuntamenti culturali in tutto il territorio. Una scelta che vuole offrire importanti alternative tanto agli operatori culturali ed agli operatori del divertimento e tempo libero quanto ai fruitori degli spettacoli e degli eventi. Alla tradizionale Arena del Mare in centro città si aggiunse  con successo l’anno scorso l’Anfiteatro nel Parco Urbano dell’Irno (strutture queste concesse solo a coloro che hanno beneficiato di contributi pubblici, n.d.r.). Alla conferma di questi spazi e location si aggiunge, nel corrente 2021, l’importante novità dell’Arena Mercatello che dal 1 agosto al 30 settembre sarà a disposizione di enti privati e/o associazioni culturali regolarmente costituite che operano a Salerno ed in tutta la Campania. Costoro potranno così proporre al pubblico i loro spettacoli e programmi in un contesto sicuro ed affascinante con ampia disponibilità di parcheggio e prossimo alla Metropolitana. – si legge ancora nel bando Le attività di spettacolo dovranno svolgersi sempre tenendo presente tutte le normative anti-Covid. Le richieste degli operatori dovranno essere inviate solo ed esclusivamente per mezzo mail all’indirizzo arenamercatello@comune.salerno.it entro il 21 giugno ore 12 (termine perentorio). Nelle domande si dovranno indicare la data richiesta per lo spettacolo (ed eventuali date alternative – massimo due), la descrizione deve contenere indicazioni circa la tipologia di attività (es. concerto, spettacolo teatrale, ecc), una breve sinossi dello spettacolo con nomi e numero degli artisti in scena, la durata dello spettacolo, i recapiti per eventuale contatto dell’associazione o ditta o società. Se il richiedente è un’associazione va allegato l’atto costitutivo e lo statuto. Gli Enti che hanno in programma un calendario di più spettacoli diversi, potranno inoltrare richiesta unica spefificando i dettagli di ogni singolo evento. Si specifica però che la concessione di più date è subordinata alla disponibilità del calendario”.  Nel bando vengono specificati gli oneri a carico del Comune di Salerno. Il Comune di Salerno mette a disposizione in forma gratuita un’area appositamente individuata nel Parco Mercatello ( denominata Arena Mercatello); il palco di dimensioni 12 mt x 10 mt , sedie per il pubblico (500 posti); la promozione della rassegna in generale tramite i canali istituzionali; tutti gli adempimenti amministrativi relativi al protocollo di sicurezza e tutte le garanzie di adeguata periodica  pulizia ed igienizzazione giornaliera dell’area; servizio di accoglienza e controllo all’accesso per il rispetto delle norme anti-Covid; regolamentazione dell’utilizzo dei servizi igienici. Mentre gli Oneri a carico del richiedente sono: Dichiarazione sotto propria responsabilità di sana e robusta costituzione e di non positività al Covid-19, per tutti i presenti sul palcoscenico; adempimenti degli oneri fiscali: (Enpals, di essere in possesso di autorizzazioni alla rappresentazione teatrale laddove è richiesto, permessi per i minori se in scena, eventuali altri oneri  di carattere contributivo  o fiscale); nolo back line; gli impianti audio e luci, uno schermo con il videoproiettore digitale, se richiesto; adempimenti SIAE; promozione dei singoli eventi, servizio VV.FFi e l’assicurazione per danni a persone o cose; ambulanze. L’eventuale vendita dei biglietti deve avvenire solo ed esclusivamente con modalità telematiche. Per meglio regolamentare gli accessi, anche in caso di spettacoli gratuiti, saranno emessi titoli di ingresso (sempre online) con la spesa di 1 euro per la prevendita a carico dell’utente.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->