Psi e +Europa, patto elettorale C’è l’ipotesi Pasquino capolista

Scritto da , 11 Aprile 2019
L'ex rettore di Unisa possibile capolista nella cricoscrizione sud alle europee con il PSI di Enzo Maraio
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Patto tra Psi e +Europa per le Europee. Ieri mattina, il neo segretario nazionale Enzo Maraio ha siglato l’intesa con Benedetto Della Vedova. Abbandonata la strada Pd, Maraio ha l’altra via già tracciata nel corso dell’ultima assemblea nazionale. «IlPd resta un nostro alleato – precisa Maraio – ma necessita di una seconda gamba alla quale Psi e +Europa stanno lavorando». Poi puntualizza: «L’alleanza va oltre le europee e si proietta sulla politica interna. La prima tappa è la battaglia comune contro l’avanzata “sovranista nera” che sta mettendo in discussione l’Europa con il suo patrimonio di conquiste sui diritti civili e sociali. L’Europa va riformata, non cancellata ed è per questo che il Psi ha sottoscritto un’intesa con +Europa che vada oltre il 26 maggio». Al momento in lista c’è Alessandra Senatore, consigliere comunale di Pellezzano mentre si valuta anchela candidatura dell’assessore regionale Chiara Marciani. Ma la novità potrebbe essere un’altra: sul tavolo c’è il nome dell’ex rettore dell’Unisa, Raimondo Pasquino. Proprio lui potrebbe essere il capolista della compagine Psi e +Europa. NEL CENTRODESTRA. La Lega dovrebbe catapultare due nomi del nord: Valentino Grant e Vincenzo Sofo. Nespoli, invece, dovrebbe candidare il nipote Camillo Giacco. Poi c’è da sciogliere la riserva su Lettieri jr mentre attende e spera ancora Ernesto Sica. Blindata la candidatura di Lucia Vuolo, c’è anche un altro salernitano che spera in una candidatura dell’ultim’ora: si tratta di Pasquale Vessa. Entro venerdì, invece, Forza Italia scioglierà la riserva sul nome salernitano da inserire in lista. L’Udc è proiettata su Lorenzo Cesa che sarà candidato sotto la bandiera di Forza Italia in questa circoscrizione. Fratelli d’Italia conferma quasi tutte le indiscrezioni: in lista ci saranno Rescigno, Tozzi, Schifone jr e Ronghi mentre si tratta anche con l’ex sottosegretario Gioacchino Alfano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->