Problema rifiuti in Campania? Ora ci pensa Edo Ronchi

Scritto da , 19 luglio 2017

Andrea Pellegrino

Risolvere il problema dei rifiuti in Campania? Ora ci pensa la fondazione di Ronchi. Sì, proprio, quella che fa capo all’ex ministro dell’ambiente, famoso per il decreto che ha cambiato i modelli di gestione dei rifiuti e ha recepito e coordinato tre direttive europee sui rifiuti, sui rifiuti pericolosi e sugli imballaggi. L’accordo costa 200mila euro ma la Regione Campania ne sborserà solo 120mila a favore della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile di Roma. So- stanzialmente, secondo la bozza di accordo di collaborazione la Fondazione di Ronchi dovrà mettere in campo un piano affinché la Regione Campania sia conforme alle prescrizioni imposte dalla Com- missione Europea. Nel 2015, la Corte di Giustizia ha condannato l’Italia per la gestione dei rifiuti in Campania al pagamento di una somma forfettaria di 20 milioni di euro e di una penalità di 120.000,00 euro al giorno per ciascun giorno di ritardo nell’attuazione di misure necessarie a con- formarsi alle prescrizioni. Alla Fondazione, dunque, il compito di predisporre piani e strategie per raggiungere l’obiettivo del 65 per cento di raccolta differenziata nel- l’intera Regione Campania. Entro trenta giorni dalla stipula dell’accordo, la Fondazione dovrà condividere con laRegione Campania un piano operativo delle attività con il relativo cronoprogramma ed il quadro finanziario complessivo.

Consiglia