Primarie Pd, De Luca a Caserta: “Decide la gente non i padrini. Pronto a liste con La destra”

Scritto da , 23 ottobre 2014
image_pdfimage_print

“Il Partito democratico campano è storicamente abituato a produrre chiacchiere, a dividersi in correnti e sottocorrenti, gruppi e sottogruppi. Insomma, si perde tempo con le solite fesserie. Le primarie si faranno perché è giusto che siano i cittadini a scegliere il candidato alla presidenza della Regione. E io sarò in campo per buona pace di chi mi teme perché non ho padroni, né padrini”.

Lo ha detto il sindaco di Salerno De Luca in una  lunga video-intervista a Campania Notizie realizzata all’Hotel City di San Nicola la Strada nel corso di un tour nell’area casertana con sindaci, amministratori e mondo produttivo.

«Sono stato in provincia di #Caserta per incontrare i sindaci e gli imprenditori del posto. Ho detto agli amici di Caserta che le #primarie si devono fare e si faranno, perchè è giusto che siano i cittadini a scegliere chi sarà il candidato alla presidenza della Regione. Ma bisogna fare presto. Chi si vuole candidare si candidi, ci metta la faccia, dica cosa ha fatto e cosa farà per la Regione Campania.

Io mi propongo non sulle parole o sulle chiacchiere, ma sulla scorta di un’esperienza amministrativa che è sotto gli occhi di tutti. Sarò in campo per buona pace di chi mi teme. Io parlo alla gente, non ai capi di corrente, e non ho nè padroni nè padrini. Accanto alle coalizioni politiche, alle regionali servono liste di programma. E, così come ho fatto nella mia città, sono pronto ad aprire anche a persone di destra sulla base di contenuti e valori condivisi».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->