Primarie, De Luca batte Cozzolino

Scritto da , 2 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Vincenzo De Luca ribalta le aspettative della vigilia e conduce le primarie del Pd in Campania. E’ suo il “miracolo” della rimonta nei confronti di Andrea Cozzolino, indicato come favorito all’interno del Partito democratico. L’eurodeputato non sfonda a Napoli, sfiora il pareggio a Caserta ma vince a Benevento. La vittoria di Vincenzo De Luca sarebbe acclarata dal 56 per cento ottenuto su scala regionale. I primi festeggiamenti presso la sede di via Manzo già alle ore 23, poi la corsa fino a Napoli. A Salerno città i votanti sono stati 16mila, in tutta la provincia di Salerno 42mila. In città, come da previsione, Vincenzo De Luca si attesta all’80 per cento. Questi i dati: 12434 De Luca; 432 Cozzolino e 58 Di Lello. In Campania sono oltre 146mila i votanti. Anche a Napoli l’ex sindaco di Salerno conquista un ottimo risultato: a lui sono andate Fuorigrotta, Chiaia, Pianura e Vomero. Ad Avellino è sua la vittoria con una percentuale che sfiora il 50 per cento. In provincia di Salerno, sono poco più di mille i votanti a Cava de’ Tirreni ma l’affermazione netta è per Vincenzo De Luca. A Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando vince la sfida in famiglia (contro lo zio Ugo Carpinelli) piazzando Cozzolino al primo posto. Per lui 625 preferenze rispetto alle 273 incassate da Vincenzo De Luca. A Scafati si conclude con un testa a testa: 474 voti per De Luca contro 467 preferenze per Cozzolino. Nel Vallo Di Diano De Luca vince il 16 comuni. Andrea Cozzolino annuncia ricorsi su Agropoli, Minori, Eboli, Pontecagnano ed Amalfi. A Minori, il sindaco Andrea Reale ha portato al voto più di mille persone. Qui, nel piccolo borgo della Costiera Amalfitana sono andate ben 867 preferenze a Vincenzo De Luca.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->