Presunti abusi, in 2 tornano liberi

Scritto da , 20 dicembre 2017
image_pdfimage_print
Presunte violenze sessuali nel centro massaggi di Cava de’Tirreni: il pubblico ministero Elena Guarino ha chiesto al gup Boccassino l’attenuazione delle misure cautelari a carico di Simone Criscuoli originario di Agerola e residente a Vicenza e di Salvatore Ultimo, il 72enne di Nocera Inferiore, difeso da Arturo Della Monica, arrestati lo scorso anno insieme a Giuseppe Alfieri. I tre erano accusati di violenza di gruppo su un ragazzo di 17 anni. Violenze che sarebbero avvenute all’interno di un centro massaggi di Cava de’Tirreni.
Secondo il magistrato non vi sarebbero più le esigenze cautelari per i due indagati, ristretti al regime dei domiciliari. La richiesta è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari che ha disposto per Criscuoli e Ultimo l’obbligo di dimora nel comune di residenza.
Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->