Premiati alla Provincia i Salernitani Illustri nel Mondo

Scritto da , 13 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

 Premiati nel Salone di Rappresentanza della Provincia di Salerno, quattro “Salernitani Illustri nel Mondo” che «hanno  dato lustro al nostro territorio nel mondo»  come ha ricordato il Presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli, che  tre anni fa ha ideato e istituito  il Premio assegnato a personalità, di origini salernitane, che si sono affermate in Italia e all’estero nel campo dell proprie attività professionali ed artistiche. A ricevere la medaglia d’oro, con il simbolo della Provincia, insieme a una pergamena recante la motivazione, sottoscritta dal Presidente Cirielli, e a una copia dell’Orbicolare, sono stati: il Tenente Generale Medico Federico Marmo, nato a Eboli, impegnato in  molti territori di guerra dove ha assistito i militari dell’Esercito e  le popolazioni locali con alti standard qualitativi, come ha ricordato lui stesso dopo aver ricevuto il premio dal Presidente Cirielli. Nella motivazione letta dal Sindaco di Eboli, Martino  Melchionda, è stato ricordato il suo amore per la Patria e il suo alto senso della Stato, oltre al legame con gli insegnamenti della Scuola Medica Salernitana; il dottor Pietro Petraglia, Presidente della Camera Italo- Brasiliana di Commercio e Industria, nato a Rio de Janeiro da genitori nati a Sacco che, sollecitato dal Capo Redattore del Tg1 Marco Frittella, moderatore e presentatore della serata, ha ricordato il caso Battisti che incrinò i rapporti tra Italia e Brasile: «Negli ultimi tre mesi i rapporti sono  migliorati e il presidente del Brasile ha anche organizzato una mostra su Caravaggio. Grazie al Presidente Cirielli, inoltre, sono stati presentati i vini del territorio salernitano che hanno riscosso molto successo». Petraglia, che ha fondato per la comunità italiana in Brasile, un magazine di successo “ Comunità Italiana”,  ha ricevuto il premio proprio dal presidente Cirielli, mentre le motivazioni sono state lette dal Sindaco di Sacco, Claudio Saggese, che ha ricordato le eccellenti doti manageriali e intellettuali del giovane imprenditore (ha 36 anni) che ha auspicato una vittoria dell’Italia ai prossimi Mondiali di Rio de Janeiro; Il Prefetto Nicola Izzo, Vice Capo Vicario della Polizia, nato a Scafati, è stato premiato dal Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone, mentre la motivazione è stata letta dal Vice Sindaco del Comune di Scafati Cristoforo Salvati, che ha ricordato la grande sensibilità umana e professionale del Prefetto:” interprete di un nuovo concetto di sicurezza, più partecipata e integrata”; il Cardinale Renato Raffaele Martino, Presidente Emerito del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace è stato premiato dal Presidente Cirielli, mentre le motivazioni del premio sono state lette dal Senatore Vincenzo Fasano, che ha ricordato il magistero esercitato dal Cardinale “nella ricerca della pace nel mondo presso le Nazioni Unite ed il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace”. Il Cardinale Martino, che ha visitato 195 Paesi nel mondo, su 205 che esistono,  dopo aver ricevuto l’Orbicolare dalle mani del consigliere comunale Raffaele Adinolfi, ha ricordato di aver fatto in modo di far montare un pavimento con le  piastrelle in ceramica vietrese  nella sede della Missione della Santa Sede delle Nazioni Unite: «E’ ammirato da tutti per la sua straordinaria  bellezza. Ho lasciato lì un po’ di Salerno» e di aver ricevuto tanti premi: «Questo è quello che più mi fa piacere, perché viene dalla mia città». L’Onorevole Edmondo Cirielli, ha ricordato di avere molti parenti all’estero: «In Brasile, in Argentina e nel Nord America» e sottolineato come sia importante riscoprire la nostra identità e riacquisire l’orgoglio di essere salernitani: «Sapere che tanti salernitani  ci rappresentano in Italia e nel mondo è importante, come è importante  avere l’idea che da questa terra si può avere successo in Italia e nel mondo». I nomi dei premiati, sono stati scelti all’unanimità dal comitato d’onore composto dall’onorevole Edmondo Cirielli, dal Prefetto Gerarda Maria Pantalone, dal Presidente della Camera di Commercio, Guido Arzano; dal Senatore Vincenzo Fasano; dall’imprenditore Geppino Afeltra, Presidente dell’Associazione Salernitani  Campani nel mondo, dall’Assessore Adriano Bellacosa, presidente della “Fondazione Salernitani nel mondo”, dal dottor Gennaro Lodato, Vice Presidente di Confindustria Salerno e dal dottor Ciro Castaldo, dirigente del settore turismo e cultura della Provincia. La serata è continuata al Castello Arechi dove l’Assessore Adriano Bellacosa ha presentato la nuova “Fondazione  Salernitani nel Mondo”: «Vogliamo promuovere e valorizzare il territorio e  cercare di creare, attraverso un portale  internet, un collegamento  tra tutti i salernitani in Italia e nel mondo che potranno avere costantemente notizie su quello che accade nella loro terra, rinsaldando così i rapporti di amicizia e solidarietà tra i salernitani in Italia e all’estero. E’ anche un’occasione per promuovere i nostri prodotti come abbiamo già fatto in Brasile dove abbiamo fatto conoscere  il nostro vino».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->