‘Pregate per il mio Lorenzo’, l’appello su facebook di una madre disperata

Scritto da , 18 agosto 2016

«So che c’è un popolo che prega insieme a noi per la vita del mio Lorenzo, sappiate che il Signore le sta ascoltando perché stanno passando le ore e le condizioni restano stazionarie e questo è un segnale positivo. Lorenzo è forte, lo sta dimostrando in questa lotta disperata che ha sostenuto nelle ultime ore e che continua a sostenere aiutato dal Signore,  dalle mille preghiere,  dagli angeli in cielo e dagli angeli in terra nei panni dei dottori dell’ospedale Santobono,  di uno in particolare, il neurochirurgo che l’ha operato per 10 ore per strapparlo alla morte. Non è caduto in nessun dirupo e non c’è stato nessun incidente, mentre giocava col fratello e con gli amichetti, è caduto perché ha perso i sensi in seguito ad un’emorragia cerebrale dovuta ad una malformazione congenita. Voi continuate a pregare per noi, le sentiamo le preghiere e leggo i vostri messaggi».

Sono le parole postate su facebook dalla mamma di Lorenzo il bimbo di otto anni caduto il giorno di Ferragosto nell’oasi naturalistica di Frassineto, durante una gita fuori porta dove si era recato con la famiglia ed un gruppo di amici. Il piccolo Sta lottando per la sua vita e le sue condizioni restano stabili dopo aver subito due interventi chirurgici alla testa per ridurrel’emorragia cerebrale

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->