Prefetto Pantalone,’dispiace lasciare Salerno, qui sostegno’

Scritto da , 15 gennaio 2015
image_pdfimage_print

“Emozionata, frastornata e commossa”: così si è definita il Prefetto di Salerno, Maria Gerarda Pantalone nel suo saluto, questa mattina, prima di intraprendere il suo incarico a capo della prefettura di Napoli. Un incarico, quello napoletano, per il quale la Pantalone ha detto di provare “un grande entusiasmo e orgoglio”. “Questa nomina la considero un riconoscimento al lavoro che tutti abbiamo svolto insieme. Dall’altro lato sono dispiaciuta perché lascio una comunità che mi ha accolto con tanto affetto. A loro rivolgo il mio più sentito ringraziamento – ha sottolineato – Si tratta di un popolo meraviglioso che merita di riprendersi alla grande. Sono certa che ci riuscirà. Non posso pero’ non esortare tutti dal mantenere sempre fede ai valori di rispetto e legalità perché episodi come la partita Nocerina-Salernitana e la processione di San Matteo hanno offeso la vera comunità di questa provincia dando una immagine che non è quella reale”. Per il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, “non si è mai percepito, in altre occasioni, un clima di tale affetto e sintonia umana come capita di vedere questa mattina, a conferma di un sentimento che la nostra comunità sente per il Prefetto chiamata ad operare a Napoli, una delle due prefetture, insieme a Roma, più importanti d’Italia”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->