Pornografia sul pc, il sindaco Cammarano rimesso in libertà

Scritto da , 20 febbraio 2015

Torna il libertà il sindaco di Rofrano Nicola Cammarano. Il politico cilentano, commercialista, con un incarico come contabile anche al comune di San Giovanni a Piro, era stato arrestato dai militari della tenenza della Guardia di Finanza di Vallo della Lucania, dopo che I finanzieri, diretti a livello territoriale dal tenente Giovanni Statello, avevano scoperto materiale pedopornografico durante un normale controllo fiscale nel suo studio di commercialista a Rofrano.
L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Ivana Niglio e dal procuratore capo Giancarlo Grippo.    Il gip ha deciso di convalidare l’arresto ma  di rimettere in libertà il sindaco che era detenuto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania.

Consiglia