Pontecagnano. Appalti pubblici. perquisiti uffici del sindaco, di un assessore, di un dipendente comunale e di imprenditori

Scritto da , 14 ottobre 2015
image_pdfimage_print

Nella mattinata odierna militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Salerno hanno dato corso anumerose perquisizioni locali e personali disposte dalla Procura della Repubblica di Salerno – Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno, nei confronti di 12 persone, tra cui il Sindaco di Pontecagnano Faiano (SA), un assessore, un dipendente comunale e diversi imprenditori affidatari di commesse pubbliche.

Le perquisizioni costituiscono “atto dovuto” al fine di acquisire elementi di prova in ordine alla regolarità di alcune autorizzazioni concesse per lavori di ristrutturazione e all’affidamento di appalti del Comune di Pontecagnano Faiano (SA).

L’attività costituisce la prosecuzione del contesto d’indagine emerso nel corso dell’operazione denominata “SAVOIA” nei confronti di TORIELLO Luciano e dei suoi familiari, che ha condotto, lo scorso 30 settembre, all’esecuzione di sequestri di beni e valori per circa 8,6 milioni di euro, tra cui il noto stabilimento balneare “Bagni di Savoia”, attualmente in amministrazione giudiziaria.

Le ipotesi di reato sono complessivamente, a vario titolo, quelle di corruzione, turbata libertà degli incanti, trasferimento fraudolento di valori con l’aggravante del metodo mafioso, abuso d’ufficio, peculato, falsità ideologica e abusiva attività finanziaria.

IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA

Dott. Corrado Lembo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->